Egitto e Arabia Saudita: dalle Piramidi del Cairo alle tombe nabatee di AlUla – 8 giorni

Programma combinato tra i due paesi, realizzato grazie ai comodi voli che collegano direttamente Cairo con AlUla.

Dalle Piramidi del Cairo alle tombe nabatee di Alula alla città santa di Medina: uno straordinario patrimonio millenario di arte e natura e di culture diverse tra loro.

1° giorno: Milano (o Roma) – Cairo

Partenza da Milano (o  da Roma) con volo di linea per  Il Cairo. Formalità consolari d’ingresso ed incontro con lo staff del nostro corrispondente locale che provvederà al trasferimento in macchina privata con autista in albergo. Sistemazione presso Hotel Steigenberger el Tahrir cat. 4 stelle che si trova in centro città (oppure vicino alle Piramidi ed al GEM quando verrà finalmente aperto  il Museo, previsto ora per il 2023). Sistemazione e pernottamento.

2° giorno: Il Cairo, la città e le Moschee

Prima colazione e pranzo. Incontro con la guida in albergo e partenza per il tour della città.

In  attesa dell’apertura ufficiale del nuovo GEM (il Grand Egyptian Museum) che non è ancora stata definita, la prima visita della mattina sarà comunque prevista al Museo Egizio, nella sua sede storica. Il Museo è sede della più grande collezione di antichi manufatti egizi al mondo tra cui una parte del tesoro di Tutankhamon, tra cui la sua maschera d’oro, il sarcofago d’oro massiccio che conteneva la sua mummia e il suo bellissimo trono (segnaliamo però che è in corso lo spostamento di molti reperti al nuovo GEM).

Si prosegue con la visita della Cittadella, una fortezza medievale arroccata sulle colline calcaree sopra il Cairo, costruita nel 1176 per proteggere la città dai crociati. Oggi il complesso della cittadella ospita varie moschee e musei, incluso il Museo Militare Nazionale. Con la sua grandiosa e svettante architettura e la ricca decorazione, la Moschea del Sultano Hassan, completata nel 1363, è una delle più belle d’Egitto e ospita anche il mausoleo dove sono sepolti i figli del sultano Hassan. A pochi passi dalla Moschea del Sultano Hassan, scopri la molto più recente Moschea al-Rifai, completata nel 1912 con decorazioni colorate e ben conservate. Sepolto nelle tombe c’è un santo musulmano, compagno del profeta Maometto, l’ultima famiglia reale d’Egitto e l’ultimo Scià d’Iran.

La Cittadella del CairoA seguire visita dell’affascinante Bazaar Khan El-Khalili, considerato il più grande bazar del Medio Oriente. Originariamente fondato come abbeveratoio per caravanserragli nel 14° secolo, il bazar è ora cresciuto in vaste proporzioni. Tempo libero per passeggiare nel labirinto di stradine per trovare botteghe e bancarelle che vendono ogni sorta di cose, dalla lavorazione del legno e vetreria agli articoli in pelle e ai profumi.

Pranzo al ristorante Naguib Mahfouz, che prende il nome dall’autore egiziano vincitore del premio Nobel. La caffetteria all’ingresso offre bevande, snack e narghilè (pipa ad acqua), mentre la sezione ristorante offre una selezione di pollo, carne e appetitosi mezzé (piccoli antipasti). Si prega di notare che qui non vengono serviti alcolici. Alla fine del tour, trasferimento in hotel. Cena libera e pernottamento.

3° giorno: Il Cairo, Memphis e Saqqara

Prima colazione e pranzo.  Incontro con la guida e partenza per l’escursione alla città di Memphis, fondata nel 3100 a.C. da Menes, il faraone che unì l’alto e il basso Egitto. Divenne la capitale dell’Antico Regno e il cuore dell’intensa attività di import-export dell’Egitto, con commercianti provenienti da tutto il mondo che gli donarono un’atmosfera cosmopolita. Successivamente, proseguimento per Saqqara, l’ex necropoli (cimitero) dell’antica città egiziana di Menfi e il luogo in cui furono costruite le primissime piramidi come tombe per i re. Invece dei lati lisci presenti su altre piramidi, qui le piramidi presentano sei gradini all’esterno, che rappresentano la scala del faraone verso il paradiso. Qui è famosa la piramide a gradoni del re Zoser, la prima piramide mai costruita e con la struttura in pietra autoportante più antica del mondo.

Pranzo al ristorante 139, situato all’interno del Marriott Mena Hotel. Il ristorante ha un’atmosfera intima e informale. Il menu internazionale spazia dai classici mediorientali ai classici indiani.

A seguire si raggiungerà la piana di Giza dove si trovano le Grandi Piramidi, gli unici superstiti attuali delle Sette Meraviglie del Mondo Antico, costruite oltre 4.500 anni fa come tombe giganti per le mummie dei faraoni Cheope (Khufu), Chefren (Khafre) e Micerino (Menkaure), che erano rispettivamente padre, figlio e nipote. Le piramidi sono di dimensioni davvero monumentali, con la più grande, quella di Cheope, costruita con oltre due milioni di blocchi. Contrariamente alle credenze popolari, le piramidi non furono costruite da schiavi ma da contadini egiziani, il cui lavoro nella costruzione delle piramidi pagava le tasse al Faraone, che li nutriva, li vestiva e li ospitava.

piramide-egizieNelle vicinanze si trova l’enigmatica Sfinge con il corpo di un leone e il volto di un uomo che indossa un copricapo reale, che i lavoratori potrebbero aver basato a somiglianza di Chefren per proteggere il suo enorme monumento funerario. Circa mille anni dopo la costruzione della Sfinge, fu ricoperta di sabbia fino a quando un giovane principe fece un sogno in cui la Sfinge gli disse che se avesse spazzato via la sabbia, sarebbe diventato Faraone. Questa storia è raccontata sulla “Stele del Sogno” che fu posta tra le zampe della Sfinge dal re Tuthmose IV. Alla fine del tour, trasferimento in hotel. Cena libera.

4° giorno: Il Cairo – Alula (Arabia Saudita)

Prima colazione e cena  Trasferimento in aeroporto in tempo utile e partenza nel primo pomeriggio con volo di linea DIRETTO per Alula (Arabia Saudita). All’arrivo, formalità consolari d’ingresso. Incontro in aeroporto con lo staff dei nostri corrispondenti locali che daranno la necessaria assistenza per il ritiro del veicolo a noleggio (mod. Hyunday Tucson o similare).  Partenza per l’albergo che si raggiungerà in ca 30 minuti di percorso. Sistemazione presso “Shaden Resort” cat. 4 stelle – standard room  – cena e pernottamento.

5-6° giorno: Alula… un museo a cielo aperto di arte, natura, luce e spazio

Mezza pensione (prime colazioni e cene). Due giornate a disposizione con il veicolo a noleggio per organizzare le visite, tenendo presente che sono già inclusi di biglietti di accesso come qui descritto. Sono già inclusi i biglietti d’ingresso per la visita  ai siti di  Hegra + Dadan+ Jebel Ikmah: queste visite vengono prenotate ad orari fissi e sono effettuate unicamente insieme ad altri passeggeri con l’assistenza di “rawi”  (= narratori locali) parlanti inglese che si trovano all’interno di ciascun sito.

Segnaliamo che al momento della pubblicazione del programma (settembre 2022)  la visita “guidata” di questo sito comprende un itinerario ed un numero molto  limitato di tombe visitabili,  stabilito dalle autorità locali.

Ubicata nel nord-ovest dell’Arabia Saudita, con un’estensione pari quasi a quella della Toscana, la regione di Alula è un vero e proprio “museo a cielo aperto”. Situata sulla Via dell’Incenso e dei pellegrinaggi alla Mecca, questa  oasi fertile e verdeggiante  in una immensa zona desertica divenne luogo di sosta per le carovane dando vita a  scambi commerciali  per millenni: dall’età del bronzo all’impero  nabateo, a quello romano , alla presenza ottomana fino al moderno periodo islamico: i suoi siti storici, archeologici e geografici racchiudono veramente una storia  millenaria.

Il paesaggio della  regione di Alula è spettacolare: un deserto che si estende a perdita d’occhio, canyon  di roccia rossa, burroni dalle pareti scoscese,  “wadi” dove si trovano oltre 2 milioni di palme da dattero, altopiani di basalto, montagne  imponenti e falesie. La sabbia dorata si stende fino all’orizzonte,  tra le dune affiorano rocce che interrompono qua e là la distesa desertica e che proteggono il tesoro archeologico del paese – primo sito patrimonio mondiale Unesco in Arabia Saudita: HEGRA (Madain Saleh). E’ la città nabatea più grande e meglio preservata a sud della Giordania e  conserva oltre 100 monumenti funebri , molto ben conservati dalle facciate finemente scolpite.

Ma Alula non è solo storia…. ….  Ci tufferemo nella contemporaneità invece con un edificio che è entrato nel gennaio 2020 nel Guiness dei Primati per essere la struttura a specchi più grande al mondo : il Maraya Hall (si informa che questa visita è soggetta al rilascio di per un permesso speciale per entrare nell’area, pertanto non è sempre garantita).   Pernottamento in albergo.

Infine – insieme ad altri passeggeri – si parteciperà ad un’escursione per raggiungere  il sito di Al Gharameel (ca 90 minuti) dove nel buio assoluto della notte il cielo si illumina di galassie, costellazioni e stelle cadenti ..uno spettacolo  incredibile ! Pernottamenti in albergo.

7° giorno: AlUla – Medina – Cairo

Prima colazione e cena.  Partenza con veicolo privato ed autista/guida parlante inglese  verso sud (ca 3 ore e mezza di percorso) per raggiungere la città di Medina.  Visita  dell’area dove sorge la grande Moschea del Profeta.

Medina è la seconda città santa del paese, dopo Mecca,  e luogo di pellegrinaggio da tutto il mondo islamico. La città ha origini molto antiche e si trova citata anche in documenti di epoca romana quale sede di un’oasi posta lungo il percorso della Via dell’Incenso.  Questo villaggio diventa fondamentale e si sviluppa con l’apparire nella storia del profeta Maometto. Egli si trasferisce da Mecca a Medina nell’anno 622 segnando così il momento dell’inizio dell’era islamica. Nel 632 Maometto muore a Medina e la sua tomba si trova all’interno della grande “ Al Masjid al-Nabawi” (la Moschea del Profeta), costruita sul luogo originario dove il profeta si raccoglieva in preghiera.

Questo è il secondo sito  più sacro in tutto il mondo islamico ed è localizzato all’interno della zona della città chiamata “Haram”, fino a due mesi fa totalmente non accessibile alle persone di fede non-islamica. Oggi invece è possibile recarvisi, accompagnati dalla guida locale che darà indicazioni esatte sui punti accessibili alla visita ed al comportamento da tenere. La moschea ha pianta rettangolare su due piani con la sala principale di preghiera che occupa un intero piano. La costruzione ha numerosi “gate” di accesso ed è adorna di svettanti minareti.  Questo edificio ha grandi dimensioni, può ospitare all’interno e  sui grandi cortili esterni  – ombreggiati da curiosi “ombrelli parasole” di 25 metri per lato che offrono riparo dal sole ai pellegrini durante i  torridi mesi estivi – circa un milione di persone !   Al termine della visita, cena in ristorante posizionato nei pressi della Moschea. Al termine, trasferimento in aeroporto e partenza in nottata con volo di linea per Il Cairo.

8° giorno: il Cairo – Milano (o Roma)

Arrivo al Cairo e coincidenza con volo di linea per Milano-Malpensa dove si giungerà verso le ore 13.

Possibilità di alloggiare ad Alula presso l’hotel  “HABITAS ALULA” – cat. 5 stelle (supplemento su richiesta)

Possibilità di prolungamento del viaggio  in Arabia Saudita verso le località di Jeddah , Tabuk, Riyadh

 

Quotazioni in corso di aggiornamento

 

Validità dal 01.11.22 al 15.12.22 e dal 10.01.22 al 31.03.23

Quota individuale di partecipazione (base 4 persone) : a partire da euro

Supplemento base 2 persone, a partire da euro

Quota d’iscrizione euro   80

Tasse aeroportuali (indicativo) euro

Visto consolare ottenibile online o all’arrivo

Supplemento per autista/guida parlante inglese per 3 giorni ad Alula:
base 2 persone, euro
base 4 persone, euro

La quota individuale di partecipazione comprende: voli di linea  Egyptair da/a Milano in classe economy  – volo di linea dal Cairo ad Alula in classe economy – pernottamenti in camera doppia con servizi privati negli alberghi suindicati – pasti come da programma – trasferimenti  da/per aeroporti (o stazione ferroviaria come a Medina) effettuati in macchina privata con autista/guida parlante inglese – veicoli privati ed autisti/guide locali privati parlante inglese dal 15 al 20 maggio e per la visita della città di Jeddah il 21 maggio   – tasse locali alberghiere – biglietti d’ingresso per le visite ad Alula  (città vecchia, sito di Hegra, sito di Dadan + Jebel Ikmah) – come indicato nel programma – biglietto del treno ad alta velocità  Medina/Jeddah (first class)  –  esperienza di osservazione delle stelle ad Al Gharameel – l’assistenza dei ns corrispondenti locali – documentazione di viaggio.

La quota individuale di partecipazione non comprende: visti consolari  – bevande – spese di carattere personale – ulteriori visite/escursioni/attività facoltative –  tutto quanto non espressamente indicato ne “la quota comprende”.

Cambio valutario 1 euro = USD 1

Stagione consigliata

  • Autunno (Ottobre-Dicembre)
  • Inverno (Dicembre-Marzo)
  • Primavera (Marzo-Giugno)

Durata

  • Fino a 8 giorni

Voli

I voli internazionali per questa destinazione non sono inclusi e verranno quotati a parte.

Fascia di prezzo

Entra nel nostro mondo di viaggi

Ricevi idee e spunti per organizzare il tuo prossimo viaggio. Solo informazioni utili, niente SPAM e ti cancelli quando vuoi con 2 click.

Documento informativo sulla Privacy