Viaggio in Namibia “Camping” con auto a noleggio – 10 giorni

Un itinerario “Self Drive” con tenda sul tetto del veicolo: Roof Top Tent, per un viaggio in libertà alla scoperta di questa magnifica destinazione.

ATTENZIONE: QUESTO PROGRAMMA NON INCLUDE I VOLI INTERCONTINENTALI DALL’ITALIA. TARIFFA AEREA SU RICHIESTA.

1° giorno: arrivo a Windhoek – deserto del Kalahari ( 4 ore circa soste escluse)

All’arrivo all’aeroporto internazionale di Windhoek (si consiglia di arrivare entro le ore 11.00), dopo controllo passaporti e recupero bagagli, sarete accolti da un incaricato di lingua inglese. 

La prima tappa sarà il deserto del Kalahari. Arrivo previsto nel tardo pomeriggio. Si consiglia di partecipare al safari del tramonto (non incluso). Cena libera nel ristorante del lodge.

Possibilità di scelta se dormire nella tenda sopra il tetto del veicolo (oppure sistemazione in una “tented room”  all’interno dell’area di campeggio, con supplemento di costo). Bagni in comune disponibili nell’area.

2° giorno:   Kalahari – Namib Desert  (4 ore circa soste escluse)

Prima colazione al lodge. Proseguimento verso il deserto del Namib. Arrivo previsto nel primo pomeriggio. 

Sarà possibile partecipare ad un nature drive (non incluso) del pomeriggio da prenotare presso l’Activity Centre del Sossusvlei Lodge, a pochi km dal vostro lodge. Si consiglia la cena al Sossusvlei Lodge (non inclusa).

Possibilità di scelta se dormire nella tenda sopra il tetto del veicolo (oppure, con supplemento di costo, in una comoda “tenda” fissa con bagno privato).

3° giorno: Sossusvlei, Sesriem

Si consiglia la prima colazione al Sossusvlei lodge. Di buon mattino partenza verso il Sesriem Gate che è l’ingresso al Parco Namib Naukluft. Si raggiungerà la zona parcheggio, dove si procederà con un veicolo 4×4 che effettua il servizio di navetta per gli ultimi 5km di densa sabbia, sino a raggiungere Sossusvlei e le dune di sabbia, suggerendo una camminata lungo il crinale di una duna. Quindi l’area di Deadvlei godendo dei colori che cambiando durante la giornata.

Al termine prima del rientro al lodge, sosta al Sesriem Canyon, scavato attraverso le rocce dall’acqua, una caratteristica naturale e sorprendente della zona. Si consiglia la cena al Sossusvlei Lodge .

Albero morto Dead Vlei4° giorno: Sossusvlei – Swakopmund (circa 4 ore)

Proseguimento verso Swakopmund. Suggeriamo una sosta a Solitaire per un caffè.  Altre soste consigliate: la Valle della Luna – Moon Valley – e la piana delle Welwische.

Tra le tante curiosità nascoste da questo magnifico deserto ve ne sono anche alcune più propriamente geologiche quali la Valle della Luna – un canyon scavato dal fiume Swakop – e gli enormi monoliti di roccia granitica tondeggiante sparsi un po’ ovunque.

Poi vi è la Piana delle Welwitsche. Questo nome di difficile pronuncia indica una pianta endemica, del tutto unica e particolarissima. Trattasi di un albero che produce appena due foglie nastriformi che raggiungono, a volte, più di 5 metri di lunghezza e trattengono l’umidità; ma ancor più sorprendente è l’età di alcuni esemplari, valutati, con il metodo della datazione del carbonio 14, con più di 2.000 anni. Lungo piste sterrate che attraversano vari tipi di deserto avremo la possibilità di incontrare gruppi di antilopi oryx, zebre e struzzi.

Quindi proseguimento per Swakopmund con arrivo nel pomeriggio.  

Sistemazione per 2 notti all’Alte Brucke Resort & Conference Centre in camping. Cena libera. Swakopmund offre numerosi ristoranti tra cui scegliere.

Swakopmund è stata fondata nel 1892, con l’intento di diventare il porto principale della colonia tedesca, German South West Africa. Culturalmente ed architettonicamente, Swakopmund è stata particolarmente influenzata dalla colonizzazione tedesca, infatti vi si trovano bellissimi esempi di architettura coloniale tedesca. La città si può visitare tranquillamente a piedi.

la Galleria di cristallo – Situata nel cuore di Swakopmund  la galleria di cristallo offre una vasta collezione di pietre preziose e di cristalli, che sono comuni in Africa meridionale del Sud. Si può osservare il più grande cristallo del mondo – un turmaline enorme, che fu trovato nella fattoria Otjua vicino a Karibib.  Le pietre preziose e cristalli vari che sono in esposizione comprendono: Aquamarine, rubini, colori differenti di granito e  tourmaline, smeraldi, zaffiri, opale, uova di  giada, topazi, opali di fuoco, moonstone e molti altri tra cui pezzi di rame naturale.

il Museo di Swakopmund – è situato in Strand street sotto il faro di Swakopmund vicino alla spiaggia. È stato fondato nel 1951 dal Dott. Alfons Weber, dentista, ed è il più grande museo privato della Namibia. La storia coloniale, l’Oceano Atlantico, così come la flora e la fauna della Namibia sono i temi del museo.

5° giorno: Swakopmund

Pernottamento e prima colazione in hotel. Giornata a disposizione per visitare la cittadina oppure possibilità di prevedere l’escursione in fuoristrada a Sandwich Harbor (non inclusa) per esplorare l’area omonima protetta a sud della città, circa 50 km. L’area è caratterizzata da una parte di deserto chiamato l’oceano di sabbia inserito in uno scenario molto suggestivo con le dune che arrivano fino al mare.

6° giorno:  Swakopmud – Damaraland, Madisa camping  (circa 390 km)

Proseguimento del tour verso il Damaraland. Si consiglia sosta fotografica lungo il primo trattao della Skeleton Coast oppure raggiungere Henties Bay e po la colonia di foche di cape Cross.

Visite suggerite anche a Twyfelfontein per l’arte rupestre e foresta pietrificata (entrance fees non incluse) . Arrivo nel tardo pomeriggio.

Sistemazione al Madisa Camping.

Twyfelfontein, dichiarato patrimonio mondiale dell’Unesco è un sito che racchiude circa 2.500 incisioni nella roccia e pitture rupestri, create nel corso di duemila anni, prima del 1000 a.C.  Le pitture rappresentano il rinoceronte, l’elefante, lo struzzo, giraffa e diverse rappresentazioni umane. Le Organ pipes, canne d’organo, sono colonne di dolerite, formatesi circa 120 milioni di anni fa quando il magma risalendo attraverso le fessure nella roccia, si è raffreddato. Raggiungono un’altezza fino a 5 metri assomigliando appunto alle canne di un organo.

La Montagna bruciata è un luogo particolare, non vi sono forme di vita, ma all’alba e al tramonto le rocce assumono colorazioni singolari. E’ una distesa di scorie vulcaniche dove nulla è stato risparmiato dal fuoco e dove non cresce praticamente nulla. La foresta pietrificata è un’altra sosta interessante in questa regione. E’ un veld aperto cosparso da tronchi lunghi fino a 30 metri, con una circonferenza che raggiunge i sei metri, che si calcola risalgano a 260 milioni di anni fa.

7° giorno: Damaraland – Parco Etosha South  

Proseguimento del tour verso il parco Etosha. Si consiglia sosta al Villaggio Himba che si trova lungo il percorso verso il parco. Arrivo al camping site nel pomeriggio.

Possibilità di fare un primo safari, con il proprio veicolo, all’interno del Parco Etosha (entrance fees non incluso). Sistemazione per 2 notti al Toshari Lodge, presso l’area camping. Cena libera. 

8° giorno: Parco Nazionale Etosha

Prima colazione al lodge.

Giornata dedicata alla visita del parco Etosha, con possibilità di pranzo presso uno dei Rest Camps all’interno del parco (entrance fees e pranzo non incluso).

Diverso dagli altri parchi africani, l’Etosha – creato nel 1907 a protezione della fauna e della flora di questa regione australe – è caratterizzato da una fitta vegetazione che si alterna a grandi pianure di savana e dal Pan, antico lago formatosi milioni di anni fa e subito seccatosi. Durante la stagione delle piogge, tra dicembre e aprile, il Pan si trasforma in un’enorme palude che attira moltissimi animali e centinaia di specie di uccelli. Dopo le piogge il paesaggio torna arido e bianco e gli animali sono concentrati, nella stagione secca – tra maggio ed ottobre – in prossimità delle pozze lungo il Pan.

9° giorno:  Etosha – Otjiwarongo (circa 3h 30 soste escluse)

Si lascia il parco in direzione di Otjiwarongo.

Situato sulla via ferroviaria TransNamib nella Namibia centro-settentrionale, vicino al Parco Nazionale di Etosha, Otjiwarongo, che significa «il luogo del bestiame grasso», è una città benestante con un’atmosfera suburbana e numerose attrazioni. La città è nota per i suoi eccellenti progetti di conservazione, tra cui diversi parchi che proteggono i grandi gatti selvatici, come il famoso Cheetah Conservation Fund, e il Crocodile Ranch, dove i visitatori possono vedere e conoscere queste affascinanti creature (non incluso).

Arrivo nel pomeriggio. Possibilità di prenotare un safari (non incluso) con veicoli scoperti 4×4 con guida di lingua inglese. Sistemazione all’Otjiwa Lodge – camping. Cena libera. 

10° giorno:   Otjiwarongo – Windhoek

Proseguimento con vostro veicolo per l’aeroporto di Windhoek, in tempo utile per la riconsegna auto e  coincidenza con volo intercontinentale (volo non prima delle ore 12.00).

Quota individuale di partecipazione (min. 2 pax)

dal 01.05.24 al 31.07.24, a partire da euro 1.540 

dal 01.08.24 al 31.12.24, a partire da euro 1.720

Quota iscrizione, euro 80 per persona 

La quota individuale di partecipazione comprende: assistenza all’arrivo a Windhoek – pernottamenti come da itinerario – noleggio veicolo tipo Toyota Land Cruiser Double Cab Camper 4×4 – elenco dell’attrezzatura da campeggio: tenda a tetto dotata di materasso e lenzuola; frigorifero/congelatore a 12 volt; tavolo pieghevole; sedie; bombola del gas; attacco per la cottura; griglia; box cucina completamente attrezzato; lampada da tavolo; pala; casse per il trasporto; contenitore per l’acqua; dimensioni della tenda da tetto 2,40m x 1,20m – documentazione da viaggio. 

La quota individuale di partecipazione non comprende: voli dall’Italia a Windhoek e v.v. – quota iscrizione – assicurazione Allianz annullamento/medico/bagaglio – pasti, bevande, mance e spese extra di carattere personale – visite ed escursioni non espressamente indicati nel programma – benzina – tasse locali al momento del noleggio – tutto quanto non espressamente indicato alla voce “la quota individuale comprende”

Cambio applicato Namibia Rand-Zar/eur a 20

Stagione consigliata

Durata

  • da 8 a 15 giorni

Voli

I voli internazionali per questa destinazione non sono inclusi e verranno quotati a parte.

Fascia di prezzo

Entra nel nostro mondo di viaggi

Ricevi idee e spunti per organizzare il tuo prossimo viaggio. Solo informazioni utili, niente SPAM e ti cancelli quando vuoi con 2 click.

Documento informativo sulla Privacy