La Bibliotheca Alexandrina, una meraviglia Egiziana

La Bibliotheca Alexandrina, una meraviglia Egiziana
Indice dei contenuti
    Add a header to begin generating the table of contents

    Egitto: la Bibliotheca Alexandrina ed i famosi musei

    L’Egitto non è solo piramidi. I suoi tesori più preziosi sono gelosamente custoditi all’interno di varie esposizioni, come la Bibliotheca Alexandrina e i vari musei archeologici. Visitarli tutti è un’occasione unica per apprezzare la fiorente e raffinata cultura egiziana.

    Quando si programma un viaggio nella terra dei faraoni, il pensiero corre quasi subito alle piramidi, meta imperdibile di qualsiasi tour dell’Egitto.

    Eppure questo paese, culla della civiltà umana, nasconde molto altro, soprattutto all’interno dei suoi musei. La Bibliotheca Alexandrina, il Museo del Cairo, il Museo di Luxor ed il nuovissimo Grand Egyptian Museum -GEM- solo per citare i più imponenti, raccolgono nelle loro sale tutta la storia millenaria di questo popolo e visitarli sarà come fare un viaggio attraverso i secoli.

    I musei e la storia dell’Egitto

    La storia della civiltà egiziana inizia con i primi insediamenti dell’Antico Egitto, prosegue con l’epoca greco-romana, attraversa i tempi della dominazione araba, per poi sfociare nell’era moderna e ognuno di questi momenti ha lasciato tracce indelebili nell’arte e nella cultura.

    I musei sono il miglior modo per entrare in contatto con la cultura di questa terra ed entrare in sintonia con un popolo giustamente orgoglioso del proprio passato.

    Questo non significa che Giza, con le sue piramidi, o il corso del Nilo, lungo il quale si sviluppò la civiltà egiziana, non siano degni di nota, anzi. Ma è all’interno dei musei egiziani che respirerai tutto il fascino, la suggestione e i misteri di una cultura che ancora oggi non ha svelato tutti i suoi retroscena.

    Se stai programmando un tour dell’Egitto e vuoi immergerti nella sua essenza, una visita imprescindibile è quella alla Bibliotheca Alexandrina e, per farlo, dovrai fare tappa ad Alessandria d’Egitto.

    Alessandria d’Egitto e le sue meraviglie

    Questa città vanta una storia antichissima. Fondata da Alessandro il Grande nel 332 a. C., fu uno dei centri più sviluppati del mondo antico e preservò a lungo tutto il sapere umano, ben custodito all’interno della Biblioteca Reale. Purtroppo, in data non meglio precisata, la biblioteca andò letteralmente in cenere, durante uno o più devastanti incendi.

    Riesci a immaginare quanta cultura, quanti insegnamenti e quanto pensiero filosofico andò distrutto?

    Oggi grazie alla volontà dell’UNESCO e del governo egiziano, tutto quel sapere è nuovamente concentrato in un unico luogo, la Bibliotheca Alexandrina, che con i suoi milioni di libri si propone di diventare il nuovo centro del mondo culturale arabo.

    La sua struttura, affidata a uno studio di architettura norvegese, è ispirata al sole e si concretizza in un edificio circolare costruito a ridosso della costa, circondato da una piscina nella quale il sole riflette i suoi raggi: soprattutto al tramonto, con il mare a far da scenografia, è uno spettacolo mozzafiato!

    I numeri di questa biblioteca sono impressionanti: costata 220 milioni di dollari, può contenere sino a 8 milioni di libri e, sebbene al momento ce ne siano molti meno, quelli che troverai rappresentano un innegabile patrimonio culturale, che di sicuro merita una visita.

    Con la speranza di averti dato uno spunto di riflessione aggiuntivo per programmare il tuo prossimo tour dell’Egitto, rimaniamo a tua disposizione per ricevere maggiori informazioni sulla terra dei Faraoni.

    Expo Dubai

    Ricevi gratuitamente la guida PDF con i nostri itinerari.

    Compila il form sottostante