Cosa vedere in Laos: le meraviglie da scoprire

Cosa vedere in Laos: le meraviglie da scoprire
Indice dei contenuti
    Add a header to begin generating the table of contents

    Il Laos e le meraviglie imperdibili da vedere

    Cosa vedere in Laos? Il Laos è pura magia. E’ la magia di un luogo dove sono tutt’ora vive tradizioni antichissime come a Luang Prabang, la città gioiello che sa stupire per i suoi templi e per il suo affascinante aspetto coloniale.

    Non si può fare un tour in Laos senza visitarla e non si può neppure giungere fin qui senza fare una puntata alle vicine Grotte di Pak Ou navigando sulle placide acque del Mekong.

    Luang Prabang: la pura essenza del Laos

    A Luang Prabang pare che il tempo si sia fermato. In quale altro luogo puoi vedere all’alba una lunga processione di monaci buddisti che, in fila indiana, fanno la loro questua quotidiana?

    Con il tradizionale abito arancione, escono dai tanti monasteri cittadini per raccogliere dai fedeli quelle offerte di cibo che saranno il loro nutrimento del giorno. È il Tak Bat, una cerimonia che per i laotiani, e soprattutto per gli abitanti della città di Luan Prabang, ha mantenuto un carattere sacro a cui poter assistere in silenzio.

    Già solo questa visione dovrebbe essere sufficiente a far comprendere quanto sia magica Luang Prabang, ma questo non è che il preludio di ciò che attende i visitatori.

    La collina di Phu Si e lo stupa dorato di Luang Prabang

    La città è dominata dallo stupa dorato That Chomsi sulla collina di Phu Si raggiungibile dopo la salita dei 329 gradini che portano alla cima, dove il meraviglioso panorama è in grado di ripagare la fatica appena compiuta.

    I maestosi templi del Laos

    Durante un viaggio in Laos è praticamente d’obbligo una visita ai templi laotiani che sorgono in ogni dove, dal Wat May, con i suoi bassorilievi dorati e le coloratissime decorazioni interne, fino al Wat Xieng Thong, le cui pareti interne sono ricoperte di lamine d’oro. Uno splendore dovuto, visto che fino al 1975 venivano incoronati qui i sovrani laotiani.

    Impossibile stilare un elenco completo dei templi cittadini, sono tantissimi, ma tra i tanti sono sicuramente imperdibili il Wat Wisunalat e il Wat Pa Huak, senza ovviamente dimenticare una visita al Palazzo Reale, ora sede del Museo Nazionale.

    Le grotte Pak Ou sul fiume Mekong

    Risalendo per una ventina di chilometri il corso d’acqua del Mekong ecco le grotte di Pak Ou che si aprono direttamente sul fiume, custodendo migliaia di statue di Buddha.

    Migliaia di statue in vari stili e dimensioni, alcune luccicano per il rivestimento dorato mentre altre sono in semplice pietra.
    Disposte in un ordine che pare casuale, le statue di Buddha sono state conservate in queste grotte perché danneggiate, oppure sostituite, ma non hanno perso nulla della loro sacralità.

    Il luogo è meta di pellegrinaggi, soprattutto in occasione del Capodanno Laotiano quando i fedeli rendono omaggio ai simulacri di Buddha per ottenere dei meriti.

    Noi di Rotte del Mondo crediamo che il Laos meriti di essere visitato almeno una volta nella vita. La magia che si respira nell’ aria e e le tradizioni che caratterizzano questi luoghi sono in grado di trasmettere emozioni uniche.

    Expo Dubai

    Ricevi gratuitamente la guida PDF con i nostri itinerari.

    Compila il form sottostante