fbpx

Safari in Africa: Tanzania e Sudafrica

Safari in Africa: Tanzania e Sudafrica
Indice dei contenuti
    Add a header to begin generating the table of contents

    Prosegue il nostro viaggio alla scoperta dei migliori “safari in Africa”. Se hai perso le precedenti puntate di questa serie di articoli dedicati ai Safari Africani, trovi i link in fondo alla pagina.

    Riprendiamo il nostro tour virtuale dalla Tanzania, magnifico stato africano dalle mille meraviglie.

    Safari in Tanzania

    La Tanzania è un’ottima meta per chi è alla ricerca di vere emozioni durante un safari in Africa. Il Parco Nazionale del Serengeti, dichiarato patrimonio UNESCO nel 1981, adiacente alle Ngorongoro Plains e alla riserva Maasai Mara è un ottimo punto di partenza per scoprire l’unicità di questi luoghi.

    L’ambiente molto aperto e privo di piante alte, a causa delle rocce vulcaniche nel sottosuolo, ti permetterà di avvistare facilmente e fotografare una grande varietà di animali difficile da trovare altrove.

    In questo territorio vivono infatti gnu, gazzelle, zebre, ghepardi, leopardi, leoni, elefanti e molta altra fauna tipica della zona.

    Nel Parco Nazionale del Serengeti è possibile assistere al particolare fenomeno delle migrazioni: gli spostamenti di gnu e zebre fanno da contorno alle grandi mandrie che verso l’estate si dirigono a nord.

    Area naturale protetta di Ngorongoro

    Nell’area di conservazione di Ngorongoro potrai ammirare un immenso cratere vulcanico che conferisce al paesaggio un aspetto unico e maestoso.

    Solitamente i safari prevedono la visita al cratere all’interno dei loro itinerari. Dal bordo del cratere vulcanico potrai godere di una delle più belle vedute di tutta l’Africa.

    Parco Nazionale del Tarangire

    Il Parco Nazionale del Tarangire è forse una delle zone più belle della Tanzania, ideale per un safari. Il suo nome si lega al fiume omonimo che lo attraversa e che attira ogni anno importanti migrazioni di gnu, zebre, antilopi ed elefanti.

    Rimarrai affascinato dagli spettacolari baobab e dalle acacie ad ombrello, che costellano il suo paesaggio verdeggiante.

    Seguire un itinerario lungo il corso del fiume Tarangire, durante la stagione secca, ti permetterà di avvistare una grande varietà di fauna locale.

    Parchi Nazionali di Katavi e dei Monti Mahale

    Il Parco Nazionale di Katavi è uno dei territori della Tanzania più difficoltosi da raggiungere. Qui potrai immergerti in un’atmosfera classica dell’Africa, stupendoti di fronte alle foreste di brachystegia e al grande lago Rukwa, dove gruppi di antilopi e ippopotami amano sostare.

    Degno di nota anche il Parco Nazionale dei Monti Mahale, che accoglie alcuni degli ultimi scimpanzé selvaggi dell’Africa. Questo territorio confina anche con il secondo lago più profondo del mondo, il Tanganica.

    Parco Nazionale Ruaha e riserva di Selous

    Se vuoi scoprire la Tanzania più selvaggia, il Parco Nazionale Ruaha e la riserva di Selous sono quanto la Tanzania ha di meglio da offrire.

    A questi due parchi abbiamo dedicato un programma di viaggio tutto nuovo: visita al Parco Nazionale di Ruaha e alla Riserva di Selous

    Al Parco Nazionale Ruaha potrai emozionarti con un safari a piedi o in barca, ammirando molte specie di uccelli tropicali e migratori che si riposano lungo il fiume.

    Selous offre una vista molto scenica ed emozionante, della quale potrai godere camminando all’interno della riserva.

    Se sei alla ricerca di idee per visitare questa riserva, abbiamo preparato un programma da togliere il fiato: tour alla Riserva Selous

    Safari in Sudafrica al Parco Nazionale Kruger

    Spingendosi più a sud, alla ricerca del safari in Africa perfetto, un’ottima meta è il Parco Nazionale Kruger in Sudafrica.

    Questa zona indicata dall’UNESCO come Riserva Internazionale dell’Uomo e della Biosfera, è suddivisa in sei ecosistemi che presentano diversi tipi di habitat.

    Il Parco Kruger ospita moltissimi mammiferi tra cui leoni, giraffe e ghepardi, nonché rettili come coccodrilli e diverse specie di uccelli.

    Questo parco negli ultimi anni ha visto una crescita esponenziale degli elefanti, e chi se ne prende cura si è visto costretto a spostarli in altre riserve per non danneggiare il delicato equilibrio tra gli ecosistemi esistenti.

    Ai margini del parco potrai trovare e visitare diverse riserve private. Tra le tante presenti ti segnaliamo le riserve di Ngala, Kapama e Mala Mala.

    Ngala offre due lodge lussuosi e attività originali come il safari notturno. Anche Kapama è molto famosa per i safari e, non avendo confini con il parco, accoglie spesso molti animali.

    Mala Mala, la prima riserva del parco risalente agli anni 30 del secolo scorso, è invece considerata la migliore destinazione per i safari fotografici.

    Riserva privata di Madikwe in Sudafrica

    Se vuoi concederti ogni lusso durante un safari in Sudafrica, la riserva privata di Madikwe (situata in un’area “malaria free”) è quello che probabilmente fa al caso tuo. Paesaggi di savana meravigliosi, con rocce lisce e zone con sabbia dorata, abitati da ghepardi, leoni ed elefanti.

    Qui potrai avvicinarti agli animali e fare un’esperienza intima con l’ambiente e la fauna e se sarai fortunato, potrai incontrerai qualche raro dingo, un mammifero della famiglia dei canidi.

    L’antico parco di Hluhluwe-Umfolozi

    La più antica riserva naturale dell’Africa è il parco di Hluhluwe-Umfolozi. Al suo interno sono presenti i Big Five, ovvero i cinque grandi animali della savana: elefanti, leoni, leopardi, rinoceronti e bufali.

    Hluhluwe è la parte settentrionale ed è caratterizzata da boschi e zone montuose, mentre Umfolozi, a sud, comprende una vasta savana ondulata.

    Sudafrica: Addo National Park

    Chiudiamo il nostro tour alla scoperta delle meraviglie del Sudafrica con l’Addo National Park, un parco caratterizzato da un territorio simile alla steppa e aree semi desertiche.

    Nato per favorire la reintroduzione degli elefanti nell’area costiera del Sudafrica, questo parco ha avuto in passato due famose mascotte: la tartaruga leopardo Domkrag, che amava sollevare le auto nella stagione degli amori, e l’elefante Hapoor, salvatosi dal proiettile di un bracconiere, che gli lacerò però un padiglione.

    L’Addo National Park raccoglie molti piccoli animali come i facoceri, ed è sicuramente è un luogo adatto per un safari di famiglia.

    Sperando di averti dato qualche idea utile per la pianificazione del tuo prossimo Safari in Africa, rimaniamo a tua disposizione per supportarti al meglio durante la pianificazione di un viaggio così importante.

    Nei precedenti articoli abbiamo esplorato altri territori ideali per un Safari in Africa, se li hai persi, li trovi qui:

    Safari in Africa: alla scoperta del Botswana

    Safari in Zimbabwe, Zambia, Uganda e Rwanda

    A presto!

    Expo Dubai

    Ricevi gratuitamente la guida PDF con i nostri itinerari.

    Compila il form sottostante