Gran Tour della Cambogia – 14 giorni

Gran Tour della Cambogia – 14 giorni
Indice dei contenuti
    Add a header to begin generating the table of contents

    Tour realizzato su base privata (con minimo 2, 4 e 6 partecipanti) assistito da guide locali di lingua inglese.

    E’ anche possibile prevedere delle guide locali in lingua italiana con supplemento su richiesta. Scelta di Hotels di 4 e 5 stelle, indicati a fondo del programma.

    L’itinerario proposto è un “solo tour” a cui si dovrà aggiungere il volo dall’Italia; quotazioni e disponibilità su richiesta in base alla data prescelta.

     

    1° giorno: Phnom Penh 

    Arrivo a Phnom Penh Incontro in aeroporto e trasferimento in macchina privata in albergo. Sistemazione, tempo libero e pernottamento.

    2° giorno: Phnom Penh 

    Prima colazione. Intera giornata di visita della città che comprende la visita del Museo Nazionale, prezioso scrigno che racchiude i capolavori della scultura khmer dal V al XIII secolo, e dell’area del Palazzo Reale con la Sala del Trono, in cui ancora oggi il Sovrano concede le sue udienze, e del contiguo complesso della Pagoda d’Argento.

    Visita inoltre del memoriale di Tuol Sleng, un liceo che fu sede della polizia politica sotto il regime di Pol Pot, della sacra collina del Vat Phnom e del Vat Ounalom, la pagoda in cui vive il gran Venerabile dei monaci buddhisti, senza mancare, ovviamente, una “doverosa” visita al celebre mercato Russo. Pernottamento.

    3° giorno: Phnom Penh – Kompong Cham – Stung Treng 

    Si lascia la capitale cambogiana per visitare la regione nord-orientale del paese. Prima tappa nella città di Kampong Cham, la città degli orti e dei frutteti. Poco conosciuta, Kampong Cham è un luogo ricco di storia, come dimostra la stessa composizione della sua popolazione. Il nome della città rimanda ai Cham, popolazione musulmana della Cambogia ed erede dell’antico regno di Champa, che tra l’VIII ed il XV secolo si stendeva nel Vietnam centro-meridionale.

    A Kampong Cham, inoltre, possono essere trovate forti minoranze cristiane insieme ad altre di origine cinese. Visitare Kampong Cham significa entrare in contatto con un’autentica città cambogiana, lontana dal carattere urbano semi-cinese della capitale Phnom Penh. Adagiata sul Mekong ed immersa in un piacevole ambiente naturale, Kampong Cham ospita degli interessanti edifici in stile coloniale, risalenti all’epoca in cui la città era un’importante centro commerciale del sudest asiatico francese.

    Il carattere di Kampong Cham è unico ed affascinante, proprio per il suo essere abituata al turismo senza tuttavia essere turistica. Insieme a edifici coloniali si trovano negozi in stile cinese, costruzioni moderne edificate durante il boom degli anni ’60 e templi risalenti sia al tempo di Ankgor che precedenti. Situato appena fuori città, tappa al tempio di War Nokor Bachay: questo tempio risale all’epoca di Jayavarman VII, il grande sovrano costruttore a cui si devono molti degli edifici del complesso archeologico di Angkor.

    All’interno delle antiche mura si trova un tempio più moderno. Si ammirerà anche la torre d’osservazione francese: dall’altra parte del fiume rispetto alla città, si trova questa torre risalente ai primi anni del ‘900, costruita per difendere le piantagioni di gomma dai banditi. Passeggiata anche nel locale mercato. Proseguimento per arrivare a Stung Treng dove sarà effettuato il pernottamento in albergo.

    4° giorno: Stung Treng 

    Prima colazione. La cittadina di Stung Treng si trova a pochissima distanza dal Mekong (circa 1km), adagiata sul fiume San che confluisce nel Tonlé Kong (Sekong in laotiano) circa 10km più ad est. Come è facile immaginare, la natura è qui la grande protagonista, visto che da Stung Treng si possono effettuare fare crociere in barca sul Mekong ed esplorare i dintorni sia in barca che in bici, in kayak o facendo trekking alla volta dei templi locali. In questa giornata si visiteranno il Preah Rumkel, nei pressi del confine con il Laos.

    Qui sarà possibile avvistare i celebri delfini del fiume Mekong ! proseguimento per le cascate di Sopheakmit, situate proprio sul confine Per arrivarci si attraversa una giungla quasi disabitata e caratterizzata dalla terra rossa. Al termine, puntata al centro della tessitura della seta di “Mekong Blue”, famoso in tutto il paese (chiuso la domenica). Ritorno in albergo e pernottamento.

    5° giorno: Stung Treng – Kratie 

    Prima colazione. Partenza per Kratie con tappa a Sambor. A circa 40km da Kratie si trova questo luogo molto piacevole . Si tratta di un tempio costruito sulle rovine di un luogo di culto precedente Angkor. Il tempio si chiama Wat Sorsor Muoy Roi, o tempio delle 100 colonne, ed è caratterizzato da dipinti murali che narrano leggende legate alla natura ed altri racconti buddhisti.

    Una delle future scommesse del settore turistico cambogiano è sicuramente Kratie, sonnolenta città sul Mekong situata nell’est del paese e che conserva intatto il sapore del tempo passato. Sistemazione in albergo, situato sull’isola di Koh Trong, a 10 minuti di traversata da Kratie. Pomeriggio di totale relax in un bell’ambiente naturale. Pernottamento in albergo.

    6° giorno: Kratie – Chhlong 

    Prima colazione. Tranquilla giornata dedicata all’esplorazione della cittadina, dei suoi dintorni naturalistici dai bei panorami, del suo mercato ed animato lungofiume. Pernottamento in albergo nella vicina Chhlong, piccola località lungo il fiume Mekong ma degna di una breve passeggiata per osservare alcune case di stampo coloniale francese, tra le più belle dell’intero paese.

    7° giorno: Chhlong – Kompomg Thom

    Prima colazione. Si lascia Kratie compiendo un’ampia ansa verso Oriente fino alle propaggini della Catena annamitica, coperte di lussureggianti piantagioni di alberi della gomma e dove la gente ancora abita in antiche case in legno.

    Oggi ci si dirigerà a Kompong Thom. Adagiata lungo la Route N.6, fondamentale arteria dei trasporti cambogiani, Kompong Thom fu la capitale del Regno di Chenla, precursore della odierna Cambogia. Tempo permettendo, visita al piccolo ma pregevole museo, aperto nel 2010 e sempre deserto ! Pernottamento in albergo.

    8° giorno: Kompomg Thom – Battambang 

    Prima colazione. Partenza di buon mattino per il lungo tragitto che condurrà a Battambang. Visita dell’importante sito archeologico di Sambor Prei Kuk, l’antica città di Isanapura capitale del regno di Chenla nel VII secolo. E’ una vasta area archeologica immersa nella boscaglia ed ancora poco frequentata.

    Dell’antica città restano decine e decine di “prasat” in mattone intorno ai quali la natura sembra avere avvolto il suo manto protettivo. Di classica bellezza è il grande complesso monasteriale di Yeay Poan, nel cosiddetto Gruppo Sud mentre incredibile è la suggestione che si promana dal solitario Prasat Chrey e dall’enigmatico Asram Moha Rsi. Arrivo nel pomeriggio a Battambang, sistemazione in albergo e tempo per relax. Pernottamento.

    9° giorno: Battambang 

    Prima colazione. Intera giornata dedicata all’esplorazione della città. Al mattino passeggiata verso il mercato centrale Psar Nath, costruito dai Francesi nel 1936 con il suo tripudio di venditori e bancarelle che espongono i prodotti dell’agricoltura locale, per poi passare in rassegna altri interessanti edifici di architettura coloniale francese quali l’Ufficio Postale, Sala Khaet il Museo Provinciale ed un interessante tempio cinese risalente a 150 anni fa.

    Escursione nei dintorni della città ,lungo la riva sinistra dello Stung Sangker, fino alla collina su cui si eleva il tempio khmer di Phnom Banan, della fine del XII secolo. Non mancherà l’esperienza a bordo del “bamboo train” : mezzo di trasporto usato dalla popolazione locale per spostarsi tra risaie e campagne. Tornando poi a Battambang, ci si inoltra in uno stupendo scenario agreste fino a Ek Phnom, suggestivo santuario khmer della prima metà del XI secolo. Pernottamento in albergo.

    10° giorno: Battambang – Siem Reap 

    Prima colazione. In mattinata si raggiungerà Siem Reap (ca 3 ore di percorso). Sistemazione in albergo e prima visita al complesso archeologico nel pomeriggio. Angkor è la più estesa area archeologica del mondo dove gli archeologi classificarono 276 monumenti di primaria importanza. Il capolavoro indiscusso dell’architettura e dell’arte khmer è Angkor Wat con milleduecento metri quadri di raffinati bassorilievi che offrono la spettacolare testimonianza di un’arte figurativa di eccelsa raffinatezza.

    Le immagini che hanno creato il “mito” di Angkor si scoprono a Ta Prohm dove giganteschi alberi sorgono fra l’intrico di torri santuario, enormi radici avvolgono le gallerie, arbusti germogliano dai tetti di ogni costruzione ed il visitatore non riesce più a distinguere l’opera dell’uomo dalle creazioni della natura. Non mancherà la visita della cittadella fortificata di Angkor Thom con le sue imponenti mura e le splendide porte monumentali ed al suo centro il Bayon con i suoi bassorilievi di enorme realismo e forza espressiva che fanno corona a 54 torri-santuario. Ritorno in albergo e pernottamento.

    11° giorno: Angkor 

    Prima colazione. Intera giornata dedicata al completamento delle visite ai siti indicati nel 5° giorno. Tempo permettendo, si proseguirà con il Prasat Kravan del 921: cinque santuari dedicati al culto di Vishnu, costruiti in mattone. Sempre il mattone venne utilizzato per edificare nel 952 il Mebon, il tempio che sorgeva su un isolotto artificiale al centro del grande bacino del Baray orientale. Nove anni più tardi il re Rajendravarman fece erigere il Pre Rup, grandioso tempio montagna dai caldi colori ocra. Pernottamento in albergo.

    12° giorno: Angkor 

    Prima colazione. Intera giornata dedicata alla visita dei templi posti fuori dall’ordinario circuito. Visita di Banteay Srei, la “Cittadella delle Donne”; incorniciata da una splendida vegetazione, è un miracolo di eleganza e armonia con stupendi bassorilievi che rappresentano una delle vette dell’arte figurativa khmer.

    Sulla via del ritorno sosta al silenzioso, sorprendente Krol Ko del XIII secolo. Il tempio di Beang Mealea è ancora parzialmente immerso nella vegetazione; il prasat centrale e molte altre strutture sono crollate ma, camminando sulle passerelle in legno che tracciano il percorso, si giunge ai punti dominanti da dove si coglie tutta la selvaggia bellezza di questo sito che fa sentire tutti come dei piccoli Indiana Jones alla caccia a “tesori nascosti” . Pernottamento.

    13° giorno: Angkor 

    Prima colazione. Partenza verso luoghi più remoti e meno battuti dal turismo ! Visita di Koh Ker (a 110 km da Siem Reap): Denominata originariamente Chok Gargyar, Koh Ker, fu la capitale dell’Impero Khmer per 16 anni (dal 928 al 944). Immerso nella fitta vegetazione tropicale, Koh Ker fu uno degli ultimi siti ad essere scoperto.
    Il complesso è aperto al pubblico dal 2008, dopo una vasta e meticolosa opera di bonifica del terreno dalle numerose mine interrate durante la guerra (complessivamente sono state rimosse ben 1382 mine).

    Con un’area di circa 36 km², Koh Ker comprendeva un ampio bacino idrico denominato Rahal (dim. 1185 x 548 metri) ed un complesso templare costituito da 42 strutture principali. Successivamente è prevista la visita al sito di Beng Mealea. Beng Mealea – che in lingua Khmer significa “Lo stagno con i fiori di Loto” rappresenta uno dei templi più misteriosi della civiltà Khmer.

    Come Koh Ker, anche Beng Mealea fu aperto al pubblico soltanto una decina di anni fa. Parzialmente “inghiottito” dalla natura, Beng Mealea è caratterizzato da un’atmosfera quasi irreale, dove tuttavia è possibile ammirare alcuni dettagli e decorazioni, in particolare nel settore nord-orientale. Al termine, ritorno in albergo e pernottamento.

    14° giorno: Siem Reap – partenza 

    Prima colazione. In tempo utile trasferimento in aeroporto e partenza.

     

    ALBERGHI PREVISTI
    Hotel cat. 4 stelle: Frangipani Royal Palace a Phnom Penh /deluxe room – Golden river hotel a Stung Treng /riverview room – Rajaburi villas resort a Koh Trong island/deluxe with fan – Le Relais du Chhlong/heritage suite – Glorious hotel a Kompong Thom/deluxe room – Classy hotel a Battambang /superior room – Tara Angkor hotel a Siem Reap/superior room.

    Hotel cat. 5 stelle: Palace Gate a Phnom Penh /royal deluxe room – Golden River hotel a Stung Treng /riverview room – Rajaburi villas resort a Koh Trong island/deluxe with fan – Le Relais du Chhlong/heritage suite – Glorious hotel a Kompong Thom/deluxe room – Battambang resort a Battambang /garden room – Sarai resort a Siem Reap/gold chamber room.

     

    Validità dal 10 gennaio al 30 novembre 2021

    Quota individuale di partecipazione in camera doppia
    Sulla base di 2 partecipanti
    -con sistemazione in alberghi di cat. 4 stelle euro 2100
    -con sistemazione in alberghi di cat. 5 stelle euro 2280

    Sulla base di 4 partecipanti
    -con sistemazione in alberghi di cat. 4 stelle euro 1760
    -con sistemazione in alberghi di cat. 5 stelle euro 1950

    Sulla base di 6 partecipanti
    -con sistemazione in alberghi di cat. 4 stelle euro 1450
    -con sistemazione in alberghi di cat. 5 stelle euro 1640

    Quota d’iscrizione euro 80 per persona

    La quota individuale di partecipazione comprende:
    Pernottamenti in camera doppia negli alberghi suindicati (o similari in caso di non disponibilità) – tutti i trasferimenti effettuati con macchina privata con aria condizionata ed autista – assistenza di guide locali nelle varie località parlanti inglese (italiano, se disponibili e con supplemento) – visite ed escursioni come da programma – ingressi a siti archeologici, musei e monumenti come da programma – pasti come da programma – tasse locali alberghiere – l’assistenza dei ns corrispondenti locali – assicurazione annullamento/medico/bagaglio.

    La quota individuale di partecipazione non comprende:
    voli intercontinentali – tasse aeroportuali – visto consolare – mance – facchinaggi – bevande – escursioni facoltative – spese di carattere personale – tutto quanto non espressamente indicato ne “la quota comprende”.

    Cambio valutario 1 euro = USD 1,10

    Richiesta informazioni

    Sei interessato a ricevere informazioni sulle nostre proposte di viaggio?

    Clicca sul pulsante sottostante per inviare la tua richiesta.

    Altri itinerari interessanti

    Cambogia e Laos

    I maestosi templi di Angkor – 8 giorni

    Tour realizzato su base privata (con minimo 2, 4 e 6 partecipanti) assistito da guide locali di lingua inglese. E’ anche possibile prevedere delle guide

    Expo Dubai

    Ricevi gratuitamente la guida PDF con i nostri itinerari.

    Compila il form sottostante