Laos e Cambogia

Laos e Cambogia
Indice dei contenuti
    Add a header to begin generating the table of contents

    Partenze individuali giornaliere su base privata


    1° giorno: CONFINE LAOS/CAMBOGIA  – KRATIE
    Incontro con la guida locale al posto di frontiera Laos/Cambogia. Dalla frontiera laotiana la strada attraversa un paesaggio selvaggio fino al ponte sul Sekong da cui si giunge a Stung Treng, primo capoluogo di provincia cambogiano, adagiata sulla riva sinistra dell’immenso Mekong da cui i pescatori locali traggono vita e sostentamento. Lasciata Stung Treng si scende attraverso pianure coperte di boscaglia fino al piccolo approdo di Kampi dove, in compagnia dei Ranger del Parco naturalistico, ci si imbarca su delle scialuppe a motore per raggiungere i solitari luoghi in cui hanno il loro habitat i famosi delfini del Mekong. Quando cala il tramonto si torna a riva per raggiungere Kratie, cittadina che ancora conserva intatto il sapore del tempo passato. Pranzo e Cena in ristorante.

    2° giorno: KRATIE – KOMPONG THOM 

    Pensione completa. Si lascia Kratie compiendo un’ampia ansa verso Oriente fino alle propaggini della Catena annamitica coperte di lussureggianti piantagioni di alberi dellagomma e dove la gente ancora abita in antiche case in legno. Giunti al grandioso ponte che attraversa il Mekong si attraversano gli agglomerati galleggianti dei pescatori al bilanciere e si entra in Kompong Cham, la città degli orti e dei frutteti. Dopo la visita del veneratissimo tempio khmer di Vat Nokor si raggiuge Skun, la cittadina patria dei “ragni fritti”, e poi si prosegue con una deviazione su una stradina che conduce, tra folta vegetazione e case in legno, al santuario di Kuk Nokor, tempio khmer del XI secolo in perfetto stato di conservazione. Attraversando una stupenda campagna solcata dagli immissari del Grande lago si giunge nel tardo pomeriggio a Kompong Thom. Pranzo e Cena in ristoranti.

    3° giorno: KOMPONG THOM – SIEM REAP
    Pensione completa. Visita dell’importante sito archeologico di Sambor Prei Kuk, l’antica città di Isanapura capitale del regno di Cenla nel VII secolo. E’ una vasta area archeologica immersa nella boscaglia ed ancora poco frequentata dai turisti. Dell’antica città restano decine e decine di prasat in mattone intorno ai quali lanatura sembra avere avvolto il suo manto protettivo. Di classica bellezza è il grande complesso monasteriale di Yeay Poan, nel cosiddetto Gruppo Sud mentre incredibile è la suggestione che si promana dal solitario Prasat Chrey e dall’enigmatico Asram Moha Rsi. Passando accanto alle lagune di Prei Pros si segue il tracciato dell’antica “Via reale” che attraversa la distesa delle risaie solcate dai fiumi immissari del Grande lago. Su uno di questi, a Konpong Kdei, Jayavarman VII fece costruire un imponente ponte a diga ancora oggi in perfetto stato di conservazione. Arrivo a Siem Reap nel pomeriggio. Pranzo in ristorante  e Cena in hotel.

    4° giorno: SIEM REAP – ANGKOR
    Pensione completa. Intera giornata dedicata alla visita dei templi di Angkor: la più estesa area archeologica del mondo dove gli archeologi classificarono 276 monumenti di primaria importanza. Il capolavoro indiscusso dell’architettura e dell’arte khmer è comunque Angkor Vat con milleduecento metri quadri di raffinati bassorilievi che offrono la spettacolare testimonianza di un’arte figurativa di eccelsa raffinatezza. Le immagini che hanno creato il “mito” di Angkor si scoprono a Ta Prohm dove giganteschi alberi sorgono fra l’intrico di torri santuario, enormi radici avvolgono le gallerie, arbusti germogliano dai tetti diogni costruzione ed il visitatore non riesce più a distinguere l’opera dell’uomo dalle creazioni della natura. Visita della cittadella fortificata di Angkor Thom con le sue imponenti mura e le splendide porte monumentali ed al suo centro il Bayon con i suoi bassorilievi di enorme realismo e forza espressiva che fanno corona a 54 torri-santuario. Intorno sorgono il Baphuon, l’antico Palazzo reale con il Phimeanakas, la Terrazza degli Elefanti e la Terrazza del Re Lebbroso. Pranzo in ristorante  e Cena in hotel.

    5° giorno: SIEM REAP – ANGKOR
    Pensione completa. Una delle più antiche costruzioni sacre è Prasat Kravan del 921: cinque santuari dedicati al culto di Vishnu, costruiti in mattone. Sempre il mattone venne utilizzato per edificare nel 952 il Mebon, il tempio che sorgeva su un isolotto artificiale al centro del grande bacino del Baray orientale. Nove anni più tardi Rjendravarman fece erigere il Pre Rup, grandioso tempio montagna dai caldi colori ocra. L’uso dell’arenaria trionfa nel possente Ta Keo mentre i temi della classicità trovano prima espressione nel delizioso Thommanon. Dal perfetto rettangolo del bacino del “Bagno reale”, Srah Srang, inizia il percorso fra i santuari del XII secolo: il monastero di Banteay Kdei, la “Cittadella delle Celle”; il mistico e silenzioso Ta Som; l’enigmatico e sorprendente Neak Pean ed il grandioso santuario buddhista di Prah Khan, il tempio della “Sacra Spada”. Pranzo in ristorante  e Cena in hotel.

    6° giorno: SIEM REAP – ANGKOR e i templi meno conosciuti
    Pensione completa. Intera giornata dedicata alla visita dei templi posti fuori dall’ordinario circuito. Banteay Samre è uno stupendo santuario del XII secolo che è stato oggetto di uno dei più riusciti e accurati restauri fatti con il metodo dell’anastilosi. Più a Nord si trova Banteay Srei, la “Cittadella delle Donne”; incorniciata da una stupenda vegetazione, è un miracolo di eleganza e armonia con stupendi bassorilievi che rappresentano una delle vette dell’arte figurativa khmer. Sulla via del ritorno sosta al silenzioso, sorprendente Krol Ko del XIII secolo. Beang Mealea è ancora parzialmente immerso nella vegetazione, il prasat centrale e molte altre strutture sono crollate ma camminando sulle passerelle in legno che tracciano il percorso si giunge ai punti dominanti da dove si coglie tutta la selvaggia bellezza di questo sito che fa sentire tutti come dei piccoli Indiana Jones alla caccia a “tesori nascosti” . Pranzo in ristorante e Cena in hotel.

    7° giorno: SIEM REAP – PHNOM PENH 
    Pensione completa. In mattinata, trasferimento in aeroporto e partenza con volo di linea per Phnom Penh. Arrivo e trasferimento in hotel. Mezza giornata di visita Phnom Penh, Capitale della Cambogia, che comprende la visita del Museo Nazionale, prezioso scrigno che racchiude i capolavori della scultura khmer dal V al XIII secolo, e dell’area del Palazzo Reale con la Sala del Trono, in cui ancora oggi il Sovrano concede le sue udienze, e del contiguo complesso della Pagoda d’Argento. Pranzo in ristorante e Cena in hotel.

    8° giorno: PHNOM PENH – Fine dei servizi 

    Prima colazione. Trasferimento all’aeroporto…

    Alberghi cat. Superior:
    Phnom Penh – hotel Intercontinental
    Siem Reap (Angkor) – Grande Soluxe Angkor palace resort & spa
    Kampong Thom – hotel Sambor Village
    Kratie – Ly Cheu guesthouse

    Alberghi cat. Deluxe: 

    Phnom Penh – hotel Raffles Le Royal
    Siem Reap (Angkor) – Grand hotel d’Angkor
    Kampong Thom – hotel Sambor Village
    Kratie – Ly Cheu guesthouse


    Quotazione su richiesta 

    Richiesta informazioni

    Sei interessato a ricevere informazioni sulle nostre proposte di viaggio?

    Clicca sul pulsante sottostante per inviare la tua richiesta.

    Altri itinerari interessanti

    Cambogia e Laos

    I maestosi templi di Angkor – 8 giorni

    Tour realizzato su base privata (con minimo 2, 4 e 6 partecipanti) assistito da guide locali di lingua inglese. E’ anche possibile prevedere delle guide

    Expo Dubai

    Ricevi gratuitamente la guida PDF con i nostri itinerari.

    Compila il form sottostante