Welcome Giappone e Polinesia, Tahaa + Bora Bora

Welcome Giappone e Polinesia, Tahaa + Bora Bora
Indice dei contenuti
    Add a header to begin generating the table of contents

    GIAPPONE con Tokyo e Kyoto e POLINESIA FRANCESE
    con soggiorno balneare sulle isole di TAHAA e BORA BORA

    Partenza da Milano il SABATO 

    1° giorno – Milano (Roma o altre città servite da voli Emirates) – Dubai – Tokyo 
    Partenza con volo Emirates per Dubai e coincidenza con volo per Tokyo. Notte a bordo.

    2° giorno – Arrivo a Tokyo 
    Arrivo a Tokyo alla mattina o alla sera (in base all’operativo aereo scelto). Trasferimento in città con  servizio “limousine bus”. Sistemazione al Keio Plaza Hotel (cat. deluxe) o similare. Trattamento di solo pernottamento.

    Durante il soggiorno in Giappone è incluso il “Japan Rail Pass” di 7 giorni per viaggi sui treni in seconda classe. I treni di JR (Japan Railway – le ferrovie giapponesi) sono fra i migliori al mondo: puntualissimi, frequenti, veloci, puliti e comodi. Il Japan Rail Pass incluso nel programma è un abbonamento ferroviario molto conveniente che vi permetterà di viaggiare in Giappone in piena libertà sia tra le varie località che per effettuare escursioni giornaliere. Il Pass permette di usare qualunque servizio delle JR compresi i velocissimi Shinkansen (ad eccezione di alcuni treni e vagoni letto).

    3° e 4° giorno – Tokyo 
    Trattamento di solo pernottamento al Keio Plaza Hotel. Giornate libere per visitare Tokyo oppure per organizzare escursioni fuori città: ad esempio a Nikko oppure a Kamakuru, ad Hakone per avvicinarsi al Monte Fuji, ecce cc (sempre utilizzando il Japan Rail Pass) e le informazioni che vi verranno date unitamente ai documenti di viaggio.

    Tokyo è la metropoli del Giappone, una delle città più grandi del mondo   sempre proiettata verso il futuro e per questo caratterizzata da edifici modernissimi, alti grattacieli e moltissime luci colorate… ma alcuni dei suoi angoli ci ricordano il suo passato di capitale dello Shogunato o fermano il tempo come durante una passeggiata per ammirare alberi e ciliegi in fiore nel parco di Ueno…

    Uno dei posti più sorprendenti è il santuario di Meiji Jingu, dietro alla stazione di Harajuku, in pieno centro. E’ il santuario shintoista più suggestivo di Tokyo, un luogo di culto che si trova in un enorme parco che ospita migliaia di alberi perfettamente armoniosi.
    L’area di Harajuku e Omotesando dove nascono le culture giovanili che si esprimono con la moda di oggetti, accessori e abbigliamento, ad esempio nei piccoli negozi che si susseguono lungo Takeshita-dori, la via sempre vivacemente affollata. Quindi Asakusa, è una delle zone dove ancora si incontrano ragazze che passeggiano in kimono e numerosi risciò in giro per le strade.
    Il tempio buddista Sensoji, conosciuto anche come Tempio di Kannon perchè dedicato alla dea buddista della misericordia. Questo è uno degli edifici religiosi più antichi di Tokyo, con il suo Kaminarimon (Cancello del Tuono), con la sua ampia lanterna di carta rossa, portale esterno del Sensoji e simbolo di Asakusa.
    Ginza, il quartiere di Tokyo dedicato allo shopping e caratterizzato da grandi magazzini a più piani, principalmente dedicati all’abbigliamento femminile, ma anche gallerie di arte, ristoranti, senza dimenticare night club e bar più o meno glamour. Il nome Ginza deriva dal fatto che nel periodo Edo, esattamente tra il 1612-1800, era il luogo dove si realizzavano le monete d’argento (in giapponese ginza). Il quartiere attuale è stato ricostruito nel 1872, dopo un grande incendio.

    5° giorno – Tokyo – Kyoto 
    Al mattino trasferimento con treno da Tokyo a Kyoto (con l’utilizzo del vostro Japan Rail Pass). Arrivo a Kyoto Station e trasferimento in albergo (in taxi o con altri mezzi pubblici). Sistemazione al Kyoto Okura Hotel (cat. deluxe).
    Resto della giornata libera per una prima visita a Kyoto, per la quale consigliamo la “passeggiata del filosofo”.
    Kyoto, oggi una grande metropoli, ospita 2.000 templi ed è la “dimora spirituale” dei giapponesi con un passato millenario di tradizioni e di capitale del Giappone per 1000 anni (dal 794 al 1868).

    6° e 7° giorno – Kyoto
    Trattamento di solo pernottamento al Kyoto Okura Hotel. Giornate libere per visitare Kyoto.

    Il Tempio Kiyomizu, patrimonio nazionale, ai piedi della collina di Higashiyama, è stato fondato alla fine del VIII secolo. L’edificio principale, ricostruito nel 1633, ospita una terrazza in legno, sostenuta da 139 pali di 15 metri di altezza, è a strapiombo su un burrone offrendo così un suggestivo panorama della città.
    Il quartiere di Ninen-zaka (salita di due anni) e Sannen-zaka (salita di tre anni) caratterizzato da strade lastricate, patrimonio culturale per la presenza di numerose case tradizionali in legno, negozi e sale da tè, molto animate e frequentate.
    Il Santuario Yasaka (anticamente Santuario di Gion) è un luogo sacro shintoista che si trova nel tradizionale quartiere di Gion, reso famoso dal romanzo “Memorie di una geisha”. Nelle strade dalle case che evocano la perfezione architettonica del Giappone antico e dove passeggiano le eleganti maiko (apprendiste geisha), si ritrova un’atmosfera unica. È anche un luogo dove si trovano negozi che vendono manufatti tradizionali tipici dell’artigianato artistico della città.
    Nijo Castle, residenza degli Shogun. Più che un vero e proprio castello è una residenza cittadina fortificata voluta nel 1603 dal primo shogun dei Tokogawa per sottolineare a Heian (Kyoto) che chi comandava era lui pur risiedendo ad Edo (Tokyo). Il castello contiene edifici e stanze suggestive e sfarzose ricche di colori e paraventi e caratterizzata da una pavimentazione chiamata ”usignolo” poiché scricchiola camminando, avvisando così dell’arrivo di qualcuno… All’esterno si trova un magnifico giardino. Qui si è firmato il protocollo di Kyoto.

    Durante la permanenza a Kyoto suggeriamo una escursione a Nara in treno  (con utilizzo del vostro Japan Rail pass).

    Nara, 42 km a sud di Kyoto, antica capitale del Giappone dal 710 al 794, è ricordata anche come culla dell’arte, della letteratura e della cultura giapponese. Foyer del buddismo, diventato alla metà del VI secolo religione di stato, la città conserva ancora i suoi tesori   e il tempo sembra non aver intaccato minimamente questo antico fascino ed ben otto sono i siti di valore storico posti oggi sotto la protezione dell’Unesco e sopravvissuti intatti per circa tredici secoli.
    Tra questi il Tempio Todaiji, immensa struttura che accoglie la più grande statua del Buddha al mondo, risalente al 746, alta più di 16 metri e realizzata in bronzo ed oro. Il Santuario Kasuga, con centinaia di lanterne di bronzo, è invece dedicato al più antico culto scintoista.
    Quindi il Parco dei Cervi, considerati sacri in quanto messaggeri divini: il dio Takemikazuchi sarebbe stato guidato da un cervo bianco fino al luogo dove sarebbe dovuta sorgere la capitale dello Yamato (l’Impero del Sol Levante). Il parco, ospita al suo interno una popolazione di 1200 cervi.

    8° giorno – Kyoto – Tokyo – Papeete 
    In mattinata trasferimento con treno da Kyoto a Tokyo (con l’utilizzo del Japan Rail Pass) in tempo utile per partenza con volo Air Tahiti Nui alle ore 18.00 per Papeete (durata del volo circa 11 ore e mezza).

    Sempre 8° giorno – Papeete – Raiatea e isola di Tahaa

    Arrivo a Papeete alle ore 10.10 della mattina (dello stesso giorno. Per via del fuso orario e per la Linea cambio Data “ si guadagna un giorno”). Assistenza da parte dei nostri corrispondenti e coincidenza con volo domestico per Raiatea. Arrivo all’aeroporto di Raiatea e trasferimento incluso con barca a Tahaa. Sistemazione al Taha’a Island Resort & Spa 5* in taha’a overwater Suite. Pernottamento.

    9-10° giorno: Tahaa Island
    Intere giornate libere per relax e attività balneari a Tahaa. Trattamento di pernottamento e prima colazione al Tahaa Island Resort & Spa 5* in taha’a overwater suite.

     

    Taha’a si trova ad appena pochi minuti di traghetto dall’aeroporto di Raiatea. L’isola della vaniglia ispira il fascino della Polinesia francese che fu. L’isola sembra un enorme, colorato e profumato giardino dove vaniglia e orchidee regnano sovrane. Infatti, è proprio a Taha’a che viene prodotto l’80% della famosa vaniglia di Tahiti, la più amata dagli intenditori. Gli agricoltori illustrano volentieri ai visitatori le varie fasi di produzione di questa spezia della quale si può annusare l’aroma in tutta l’isola. Dispone anche di una magnifica laguna, molto apprezzata dai velisti ai quali piace attraccare nelle sue baie profonde, placide e magnifiche.

     

    11° giorno – Tahaa –  Raiatea – Bora Bora
    Prima colazione in albergo. In giornata trasferimento in barca all’aerpoort di RAiatea e volo per Bora Bora. Arrivo a Bora Bora e trasferimento incluso in albergo con barca. Sistemazione al Pearl Beach Bora Bora Resort & Spa 4* in Garden Pool Bungalow. Trattamento di mezza pensione.

    12-13-14° giorno – Bora Bora
    Intere giornate libere per relax e attività balneari a Bora Bora. Trattamento di mezza pensione al Pearl Beach Resort & Spa 4* in Garden Pool Bungalow.

     

    Bora Bora è la maggiore delle isole sotto vento. Natura incontaminata, mare cristallino, spiagge di sabbia bianca fanno meritare a Bora Bora l’appellativo di Perla del Pacifico. La barriera  corallina comprende molte isolette denominate motu, ed è proprio sui motu che e’ stato costruito l’aeroporto e nel corso del tempo le varie strutture di ricezione turistica.
    Attualmente tra i pochi motu rimasti incontaminati segnaliamo Le Motu Tapu. Il punto di accesso in laguna tra la barriera corallina e l’oceano è il Pass di Teavanui situato davanti a Vaitape.
    Il centro dell’isola di Bora Bora è dominato da due montagne di roccia nera: il monte Pahia e il monte Otemanu.


    15° giorno – Bora Bora – Papeete
    Prima colazione in albergo. In giornata rientro con volo domestico a Papeete, all’arrivo trasferimento incluso in albergo. Sistemazione al Manava Suite Resort 3* in camera standard.
    Trattamento di solo pernottamento.


    16° giorno – Papeete – Tokyo 

    Al mattino presto trasferimento incluso in aeroporto e partenza con volo Air Tahiti Nui alle ore 07.10 per Tokyo. Notte a bordo (qui si perde il giorno guadagnato all’arrivo
    ).

    17° giorno – Arrivo a Tokyo e volo per Dubai 
    Arrivo all’aeroporto di Tokyo – Narita alle ore 14.00 circa e coincidenza in serata con volo Emirates per Dubai. Pernottamento a bordo.

    18° giorno – Dubai – Milano (o altre città)
    Arrivo a Dubai e coincidenza con volo Emirates per Milano oppure per altre città italiane servite da voli Emirates.


    GIRO DEL MONDO
    E’ possibile prevedere un “routing” alternativo ai voli sopra indicati per realizzare un “Giro del Mondo”.
    Le compagnie aeree utilizzate saranno Alitalia ed Air Tahiti Nui ed il rientro dalla Polinesia sarà previsto con un volo via Los Angeles e Parigi. Dettagli e quotazioni su richiesta in base all’esatto periodo di viaggio.

     

    Quotazione su richiesta 

    Richiesta informazioni

    Sei interessato a ricevere informazioni sulle nostre proposte di viaggio?

    Clicca sul pulsante sottostante per inviare la tua richiesta.

    Altri itinerari interessanti

    Expo Dubai

    Ricevi gratuitamente la guida PDF con i nostri itinerari.

    Compila il form sottostante