Anteprima “autunno 2021”: Alula, una storia mai raccontata

Anteprima “autunno 2021”: Alula, una storia mai raccontata
Indice dei contenuti
    Add a header to begin generating the table of contents

    Ubicata nel nord-ovest dell’Arabia Saudita, con un’estensione pari quasi a quella della Toscana, la regione di Alula è un vero e proprio “museo a cielo aperto”.

    Situata sulla Via dell’Incenso e dei pellegrinaggi alla Mecca, questa oasi fertile e verdeggiante in una immensa zona desertica divenne luogo di sosta per le carovane dando vita a  scambi commerciali  per millenni: dall’età del bronzo all’impero  nabateo, a quello romano, alla presenza ottomana fino al moderno periodo islamico: i suoi siti storici, archeologici e geografici racchiudono veramente una storia millenaria.

    Il paesaggio della  regione di Alula è spettacolare: un deserto che si estende a perdita d’occhio, canyon  di roccia rossa, burroni dalle pareti scoscese,  “wadi” dove si trovano oltre 2 milioni di palme da dattero, altopiani di basalto, montagne  imponenti e falesie. La sabbia dorata si stende fino all’orizzonte,  tra le dune affiorano rocce che interrompono qua e là la distesa desertica e che proteggono il tesoro archeologico del paese – primo sito patrimonio mondiale Unesco in Arabia Saudita -: Madain Saleh (Hegra) . E’ la città nabatea più grande e meglio preservata a sud della Giordania e  conserva oltre 100 monumenti funebri , molto ben conservati dalle facciate finemente scolpite.

    Nella vallata di AlUla numerosi siti presentano centinaia di iscrizioni in aramaico, papanitico, thamudico, minaico, nabateo, greco, latino e arabo. Al‐Aqra’,una montagna a nord della valle di AlUla ha oltre 450 prime iscrizioni arabe.  “Jabal Ikmah”  è stato identificato come una delle più grandi “biblioteche” all’aperto dell’Arabia Saudita e forse il sito epigrafico più significativo, contenente centinaia di iscrizioni  iscritte e in rilievo, principalmente in Dadanitico e Lihyanitico.

    Tra le scoperte più importanti di tutta la regione vi è ancora  la città di Dadan, capitale dei regni di Dadan e di Lihyan ( VIII secolo  a.C.). Il sito meglio conservato ospita una dozzina di tombe scavate nella roccia rossa, adorne di sculture abilmente realizzate raffiguranti leoni seduti.

    Altri siti di grande interesse sono la Città Vecchia, un dedalo di oltre novecento case costruite con mattoni di fango a partire da almeno il XII secolo, i resti della ferrovia Hijaz e il forte di Hegra, luoghi fondamentali nella storia e nelle azioni bellico-diplomatiche di Lawrence d’Arabia.

    Ma Alula non è solo storia…. qui si possono praticare varie attività sportive grazie alla vastità ed alla bellezza paesaggistica del luogo: ammirare il deserto a bordo di una mongolfiera o di un bimotore Beech 18, velivolo che ha fatto la storia dell’aviazione; effettuare passeggiate a piedi, in bicicletta, a cammello o a cavallo; attraversare le montagne di Harrat con una “zip-line”, ammirare un incredibile manto di stelle nelle notti di luna piena ad Al Garameel; soprendersi davanti all’iconica “Maraya Concert Hall”, l’edificio a specchi più grande del mondo , entrato nel Guinness World Records.

    Nel settembre 2019 l’Arabia Saudita ha aperto per la prima volta  le sue porte al mondo. Questo evento segnava la “pietra miliare” per la messa in atto del progetto “Vision 2030” , il programma di diversificazione economica del regno saudita, con l’intento di aprire il paese al resto del mondo, sviluppare progetti di sostenibilità ambientale, creare centri di eccellenza nelle arti,  proteggere e salvaguardare  l’ambiente naturale unico ed ancora intatto del paese.

    La regione di Alula può essere raggiunta con dei voli diretti dalla capitale Riyadh,  dalla città di Jeddah affacciata sul Mar Rosso o dalla città di Dammam, sulla costa orientale  (durata dei voli da 1 ora e 10 minuti a 2 ore).  Via terra può essere raggiunta in ca 3 ore e mezza dalla città di Tabuk o di Medina.

    E’ proprio la regione di Alula che fa da “introduzione” ad un paese ricco di ambienti naturali ed atmosfere ancora intatti che meritano di essere avvicinati e scoperti.

    La nostra programmazione verso questa destinazione si arricchirà nei prossimi mesi con itinerari e combinazioni. Continuate a seguire il nostro sito per essere aggiornati sulle nuove proposte di viaggio !

     

    Richiesta informazioni

    Sei interessato a ricevere informazioni sulle nostre proposte di viaggio?

    Clicca sul pulsante sottostante per inviare la tua richiesta.

    Altri itinerari interessanti

    Arabia Saudita

    Introduzione all’Arabia Saudita – 7 giorni

    Proposta di viaggio con partenze individuali su base privata ogni domenica da Milano, con minimo 2 e 4 partecipanti. Dall’architettura futuristica  di Riyadh alle testimonianze

    Expo Dubai

    Ricevi gratuitamente la guida PDF con i nostri itinerari.

    Compila il form sottostante