Australia Wonders tour individuale – 18 giorni

Australia Wonders tour individuale – 18 giorni
Indice dei contenuti
    Add a header to begin generating the table of contents

    Circuito individuale con escursioni e noleggio auto. Un itinerario completo alla scoperta delle “meraviglie” di questa terra.

    Si parte dalla città di Sydney, simbolo del Paese, ad Adelaide e Alice Springs, la città pionieristica dell’Australia fino a raggiungere Darwin scoprendo man mano che si percorre l’itinerario, i veri paradisi faunistici. Primo fra tutti Kangaroo Island, un’isola dai paesaggi più diversi e sulla quale vivono tutti gli animali endemici dell’Australia è inoltre molto bello il Parco nazionale del Kakadu con le sue lagune, coccodrilli, cascate e testimonianze aborigene. E ancora… il Red Centre, magico punto di riferimento della cultura e della spiritualità aborigena con i suoi percorsi in fuoristrada tra le terre rosse di questa regione. In ultimo, lo Stato del Queensland con la sua foresta pluviale tra le più rigogliose del pianeta e la Grande Barriera Corallina. Un viaggio da non perdere

    Partenze giornaliere con voli di linea Cathay Pacific e Qantas

     

     

    1° giorno: Milano Malpensa o Roma – Hong Kong

    Partenza con volo Cathay Pacific da Milano Malpensa o Roma per Hong Kong.  Notte a bordo.

    2° giorno: Hong Kong – Sydney 

    Arrivo a Hong Kong in mattinata e coincidenza con volo Cathay Pacific per Sydney.  Arrivo all’aeroporto di Sydney in serata e trasferimento libero in albergo. Sistemazione per 3 notti al Grace Hotel 4* in camera signature. Trattamento di solo pernottamento.

    3°  giorno: Sydney + visita della città e crociera nella baia 

    In mattinata è prevista mezza giornata di visita della città con guida di lingua inglese. Al termine delle visite è inclusa la crociera nella baia con pranzo incluso a bordo. Termine della crociera e pomeriggio libero a disposizione. Pernottamento.

    4°  giorno: Sydney 

    Giornata libera a disposizione per visitare la città in autonomia. Sydney è, assieme a Melbourne, il centro culturale (con sei università e la celeberrima Opera House) e commerciale (è sede della borsa australiana) dell’Australia, nonché la sua più antica città.

    Sidney è una città bella e vivibile, costellata di parchi nazionali e aree verdi, benedetta da un clima mite, con una bellissima costa e animata da una cultura cosmopolita. E’ stata protagonista negli ultimi anni delle Olimpiadi nel 2000 e della Giornata Mondiale della Gioventù nel 2008. Affacciata sull’Oceano Pacifico e protetta a ovest dalle Blue Mountains, Sidney è il paradiso dei surfisti, che godono delle oltre 70 spiagge della città, tra cui Bondi Beach, in cui si pratica surf tutto l’anno.

    5°  giorno: Sydney – Adelaide – Kangaroo Island 

    In mattinata trasferimento libero in aeroporto con taxi o navetta e partenza con volo Qantas Airways per Adelaide quindi coincidenza con volo Regional Express per Kangaroo Island. Arrivo a Kangaroo Island e trasferimento incluso in hotel.  Sistemazione all’Aurora Ozone 4* in camera executive. Serata libera. 

    Kangaroo Island rappresenta un vero e proprio eden naturalistico: occupata per il 70% da venti parchi nazionali rappresenta l’ habitat naturale della fauna tipica dell’intero continente: in nessun altro luogo in Australia potreste ammirare da vicino, liberi e nel loro ambiente naturale, i piccoli e famosi Koala oltre a canguri, emù echidna e alla popolata colonia di leoni marini, ben il 10% dei leoni marini presenti nell’intero globo terrestre.

    Convivono vari ecosistemi differenti: dall’oceano al deserto di Little Sahara, dagli ambienti umidi e palustri alle pianure dell’interno. In primavera fioriscono settecento varietà di fiori, tra cui cinquanta tipi di orchidee. Per gli aborigeni, l’isola ha un valore sacro: secondo una leggenda le anime dei morti, prima di salire in cielo, migrano lì per purificarsi.

    SEAL BAY – La più rinomata attrazione di Kangaroo Island è il Parco Nazionale di Seal Bay, nella costa sud dell’isola. E’ luogo di permanente stanzialità per una colonia di circa 500 rari leoni marini australiani. Particolare importante, questa colonia rappresenta all’incirca il 10% dell’intera popolazione mondiale di questa specie.

    I leoni marini di Seal Bay accettano senza problemi la presenza di gente nella loro spiaggia, ed i tour guidati dai Ranger del Parco assicurano un incontro per quanto possibile ravvicinato con queste grandi creature. Alla sommità della passeggiata su piattaforme in legno si trova un eccellente centro informazioni che fornisce tutto quanto serve per la conoscenza intorno alla vita dei leoni marini.

    IL PARCO NAZIONALE DI FLINDERS CHASE – Kangaroo Island possiede 18 parchi nazionali e naturali dedicati alla salvaguardia delle sue rare flora e fauna. Il maggiore in estensione di questi è il Parco Nazionale di Flinders Chase, che ad ovest copre la maggior parte dell’isola con le sue incontaminate foreste e praterie.

    La linea costiera irta di scogli è spettacolare, e le acacie, le banksie, ed i tea-tree crescono appena a ridosso di baie intercluse. La zona costituisce un vero paradiso per molte foche, leoni marini, aquile marine, uccelli col pennacchio e numerose altre varietà di flora e fauna. La parte interna del Parco vede la predominanza di foreste di eucalipto, luogo
    di rifugio di una serie di animali quali canguri, wallaby, possum, echidna, goanna ed ornitorinchi. I Koala sono altresì numerosissimi sull’isola, che è uno dei pochi luoghi in Australia in cui i visitatori possono ammirarli nel loro habitat.

    LE REMARKABLE ROCKS & L’ADMIRAL’S ARCH – L’ambiente marittimo di Kangaroo Island è stato il principale architetto delle sue forme terrestri. In nessun altro posto vi sono tali dimostrazioni di ciò, quanto le bizzarre sculture naturali delle Remarkable Rocks. Queste massicce formazioni di granito spiccano alte su un promontorio con le loro contorte, curiose escavazioni create da migliaia di anni di vento, pioggia e spruzzi provenienti dalle onde.

    Le Remarkable Rocks sono una delle rappresentazioni maggiormente fotografate dell’isola e sono una vera meraviglia per gli studenti di geologia. Un’altra icona naturale di Kangaroo Island è l’Admiral’s Arch presso Ape du Couedic. Questo arco roccioso, cesellato dagli elementi, sorge al di sopra di una specie di auditorio costiero naturale che costituisce una zona di rifugio per i leoni marini neozelandesi che pescano nelle acque del circondario e poi si riposano sulle rocce circostanti.

    6°  giorno: Kangaroo Island – Adelaide 

    Intera giornata di escursione all’isola con guida locale inglese e trasferimenti a bordo di veicoli 4×4. Pranzo incluso in corso di escursione.

    Paradiso terrestre per i koala, ornitorinchi ed emu oltre che per i canguri e wallaby e altre specie ancora, Kangaroo Island è la terza isola più grande dell’Australia, lunga 150 km e larga 30 km con più di un terzo del territorio adibito a riserva naturale.

    Nel pomeriggio trasferimento incluso al porto di Penneshaw e ferry di rientro per Cape Jervis, la traversata durerà circa 45 minuti. Arrivo e trasferimento incluso in hotel ad Adelaide. Sistemazione al Majestic Roof Garden Hotel 4* in classic room. Pernottamento.

    7° giorno: Adelaide – Alice Springs – Ayers Rock 

    In mattinata trasferimento libero in aeroporto e partenza con volo Qantas Airways per Ayers Rock via Alice Springs. Arrivo ad Ayers Rock nel primo pomeriggio e ritiro  dell’auto a noleggio tipo Toyota Rav 4×4 o similare direttamente in aeroporto. Resto della giornata a disposizione per la visita libera ai Monti Olgas e Uluru. Sistemazione per 2 notti al Desert Gardens Hotel 4* in camera Garden View. Pernottamento.

    Il simbolo per eccellenza dell’Australia: il fascino di Ayers Rock. Questo misterioso Monolito di sabbia, situato a 500 Km a Sud-Ovest di Alice Springs, è alto 350 m. e largo 7.5 Km. Non è una roccia, ma la punta di un conglomerato di sassolini, fondo di ciò che fu un lago interno circa 600 milioni di anni fa.

    Per gli aborigeni, la Roccia è il “Luogo Sacro dei Sogni”, e tutt’intorno si trovano pitture rupestri.  E’ interessante osservare come la Roccia cambia drasticamente colore a seconda della luce e del tempo. A poca distanza dal monolito, ai confini del Parco di Uluru di cui fanno parte anche i Monti Olgas, sorge il complesso alberghiero Ayers Rock Resort, in grado di offrire diversi tipi di sistemazione e tutta una serie di informazioni riguardanti la zona. 

    8° giorno: Ayers Rock 

    Auto a noleggio a disposizione per le visite, suggeriamo il monolito all’alba o al tramonto e la visita ai Monti Olgas raggiungibili in pochi minuti di auto, oppure percorrere la base del monolito scoprendo i vari anfratti legati alla storia e alla spiritualità del popolo aborigeno che considera sacra questa terra. Pernottamento.

    9° giorno: Ayers Rock – Kings Canyon (km 400 c.a.)

    Proseguimento con proprio veicolo per Kings Canyon. Nel pomeriggio tempo libero per la salita e passeggiata sul canyon, escursione che vi porterà al Kings Canyon e da dedicare ad una camminata di circa 3 ore sul bordo del Canyon. Profondo oltre 300 m ha colori e viste spettacolari.

    Particolarmente suggestive le aree chiamate “Lost City”, “Aladins Lamp” e ” Garden of Eden”, un’oasi con antichissime palme e felci. La camminata è ripida, adatta a chi è in buona forma fisica. In alternativa si può percorrere il sentiero più facile alla base del canyon. Sistemazione al Kings Canyon Resort 3* in camera standard con prima colazione inclusa. 

    10°  giorno: Kings Canyon – Alice Springs (km 365 c.a.)

    In giornata proseguimento con proprio veicolo per Alice Springs. Lungo il percorso possibilità di osservare Gosse Bluff.

    Scientificamente si tratta di un cratere provocato dalla caduta di una meteora milioni di anni fa, la leggenda aborigena naturalmente è ben diversa: durante una danza degli antenati svoltasi sulla Via Lattea una madre appoggiò il suo bimbo nella culla poco distante. Inavvertitamente questo cadde sulla Terra e venne ricoperto dal terriccio e dalla vegetazione. A nulla valsero le ricerche del piccolo corpicino e ancora oggi la Stella del Mattino, la Madre, e quella della Sera, il Padre vegliano sul cumulo di terra alla ricerca del bimbo perduto.

    Proseguimento prima lungo la Namatjira Road attraverso i Well Mac Donnell Ranger poi lungo la Larapinta Drive fino ad Alice Springs. Pomeriggio libero per visitare la piccola cittadina. Sistemazione al Doubletree Hotel 4* in camera standard.  Pernottamento.

    Il piccolo centro di Alice Springs occupa proprio il cuore del paese, il centro dell’outback, costituendo una meta imprescindibile per quanti intendano attraversare l’Australia. Dall’Anzac Hill si può abbracciare con un unico sguardo la cittadina che è attraversata dal corso del Todd, dove tutti gli anni si svolge una simpatica regata. Gli abitanti non si fanno scoraggiare neppure dagli anni di maggior siccità: mancando l’acqua, imbracciano le barche e corrono a piedi! Lungo il letto del fiume vive la comunità aborigena, di solito affaccendata nella produzione artigianale che ruota attorno all’industria turistica. Ad Alice è possibile un breve itinerario attraverso i resti del recente passato cittadino.

    11°  giorno: Alice Springs – Darwin

    In giornata trasferimento in aeroporto e rilascio del veicolo, quindi partenza con volo Qantas Airways per Darwin, all’arrivo ritiro del veicolo a noleggio  tipo Toyota Rav 4×4 o smilare e proseguimento in città. Sistemazione al Doubletree by Hilton Hotel 4* in camera standard.  Resto della giornata a disposizione. Pernottamento.
    (oppure in base all’orario di arrivo del volo è anche possibile proseguire direttamente per il Parco del Kakadu). 

    12°  giorno: Darwin – Parco del Kakadu 

    Auto a noleggio a disposizione e proseguimento per il parco del Kakadu. Giornata libera. Sistemazione all’Aurora Kakadu in camera deluxe. Pernottamento.

    Cosa vedere:
    arte rupestre aborigena. Ammirate le fenditure delle rocce create dagli antenati del Dreamtime a Nourlangie Rock. Oppure osservate un dipinto dell’Uomo Fulmine, l’antenato del Dreamtime che controlla ancora le violente tempeste di fulmini che si scatenano durante la stagione umida nella vicina Anbangang Gallery. Presso Ubirr Rock, ammirate un dipinto del Serpente Arcobaleno risalente a quasi 23.000 anni fa e alcuni dei più notevoli esempi di pittura ”a raggi X”. 

    Kakadu ha la più grande concentrazione di arte rupestre aborigena al mondo. Potrete ammirare qui impronte di animali, cacciatori e figure del Dreamtime, come pure capanni, attrezzi in pietra, macine, arte rupestre e ocra utilizzata per le cerimonie. Imparate a conoscere come l’arte caratterizza la storia sociale, culturale e naturale di Kakadu durante un tour guidato o attraverso i cartelli interpretativi.

    -Proprio nel bel mezzo del Kakadu National Park, a sud dell’area di South Alligator e adagiata sulla pianura alluvionale si trova la zona di Yellow Water. È il luogo eccellente per osservare la locale fauna selvatica durante la stagione secca, sia con le passeggiate lungo i pontili che con le gite in barca. Per una visuale dall’alto è possibile prenotare uno dei voli panoramici che partono dalle vicine piste di Jabiru East e Cooinda.

    Nell’area è collocato anche il Warradjan Aboriginal Culture Centre preso il quale è possibile reperire informazioni dettagliate sulla cultura aborigena; vi è inoltre una galleria dove è possibile acquistare manufatti di arte aborigena.

    Sono due i percorsi disponibili: uno che gira attorno al Mardugal Billabong e un altro, il Gungardun, che attraversa la foresta circostante. A Jim Jim Billabong, Yellow Water, e Mardugal Billabong ci sono dei moli. Per alloggiare invece c’è il Gagudju Cooinda Lodge, un motel che mette a disposizione stanze ma anche aree per campeggiare in tenda. Non mancano inoltre il ristorante e una piscina. La Mardugal Camping Area è un’area a pagamento attrezzata per il campeggio con docce, bagni e generatori di elettricità mentre a Jim Jim Billabong e Black Jungle Spring è possibile campeggiare gratuitamente nel bush con strutture di appoggio molto limitate.

    l’area di Jim Jim Falls. Collocata a sud est del parco, la zona è accessibile solo con i fuoristrada. Tuttavia il gioco vale la candela anche solo per la spettacolare magnificenza della Jim Jim Falls Plunge Pool, una cascata che nella stagione umida forma una piscina nella quale è consentito nuotare, anche se numerosi cartelli avvertono di fare attenzione ai pericolosi coccodrilli locali. Attraverso un arduo percorso di quattro o sei ore, il Barrk Malaam si raggiunge l’altopiano che sovrasta le Jim Jim Falls.

    La Twin Falls Gorge è invece raggiungibile solo durante la stagione secca e con i fuoristrada appositamente equipaggiati di respiratori. Questo percorso, della durata di due ore e mezzo circa include il passaggio attraverso lo Jim Jim Creek, da cui l’esigenza dei respiratori. Una volta oltrepassato, l’accesso alla parte superiore delle cascate è garantito da un’imbarcazione mentre per raggiungere l’altopiano al di sopra delle Twin Falls è necessaria un’altra estenuante camminata di circa tre o quattro ore. Per i fuoristrada non equipaggiati di respiratori c’è un’area da picnic collocata appena prima del Jim Jim Creek dalla quale comincia il percorso chiamato Budjmi attraverso la superficie rocciosa. È possibile prenotare dei tour coi fuoristrada lungo la via d’accesso e anche dei voli panoramici che partono da Jabiru East e Cooinda. Il campeggio di Garnamarr è situato lungo la strada di accesso per fuoristrada delle Jim Jim Falls: qui si campeggia a pagamento con i servizi di base. Presso il Bowali Visitor Center è possibile chiedere informazioni a proposito dell’agibilità dei siti, cosa opportuna prima di avventurarsi nell’area.

    attraverso la rara e antica flora e fauna. Seguite il Gubarra Pools Walk passando scogliere di arenaria fino a raggiungere ombrose foreste monsoniche o il Bubba Walk attraverso terre umide circondate da melaleuche, pandani, cicadi e fiori di loto. Ammirate le spettacolari Jim Jim Falls che scrosciano da un’altezza di oltre 250 metri. Attraversate il fiume East Alligator e Yellow Water ammirando i coccodrilli, i barramundi, e gli uccelli come le oche gazze, le brolghe, i jabiru e l’aquila di mare ventrebianco. Ammirate le jacane tra le ninfee. A Kakadu è possibile incontrare un quarto di tutte le specie di pesci d’acqua dolce australiani e oltre un terzo degli uccelli australiani.

    13° giorno: Parco del Kakadu – Darwin 

    Completamento delle visite nel parco del Kakadu e in giornata rientro con proprio veicolo a noleggio a Darwin, giornata per visitare la città. Pernottamento in albergo.

    14° giorno: Darwin – Cairns 

    In giornata trasferimento libero in aeroporto, rilascio del veicolo a noleggio in aeroporto e partenza con volo Qantas Airways per Cairns. Arrivo e trasferimento libero in città. Sistemazione per 3 notti al Pacific Hotel 4* in camera standard. Pernottamento.

    15°  giorno: Cairns + escursione alla Barriera Corallina 

    Alla mattina partenza dal proprio hotel per una giornata di escursione in crociera alla barriera corallina. Possibilità di fare snorkelling, nuotare o effettuare immersioni a pagamento. Pranzo e guida/accompagnatore locale parlante inglese inclusi. Rientro in serata a Cairns. Pernottamento.

    16° giorno: Cairns + Escursione alla Foresta Pluviale 

    Seconda giornata di visita con guida in inglese alla Wooroonooran Rainforest. Il parco è situato a sud di Cairns e conserva intatta la sua vegetazione che risale a circa 100 milioni di anni fa. Possibilità di passeggiare nella foresta, di nuotare in tranquille lagune, di ammirare le cascate Josephine. Pranzo in corso di escursione incluso.

    Nel pomeriggio sosta alla fattoria Johnstone River Crocodile dove è possibile assistere al pasto dei coccodrilli. Al termine rientro a Cairns. Pernottamento.

    17° giorno: Cairns – Hong Kong 

    In giornata trasferimento libero in tempo utile in aeroporto e partenza con volo Cathay Pacific per Hong Kong. Arrivo a Hong Kong in serata e coincidenza con volo notturno Cathay Pacific per Milano o Roma. Notte a bordo.

    nb. il volo diretto da Cairns non opera tutti i giorni, pertanto potrebbe essere necessario un istradamento via Sydney o altro aeroporto.

    18° giorno: Arrivo a Milano Malpensa (o Roma)

    Arrivo all’aeroporto di Milano Malpensa o Roma in mattinata.

     

    Quota individuale di partecipazione in camera doppia 
    dal 10.01.21 al 31.03.21 –  euro 5.080 

    Quota iscrizione , euro 80 per persona

    Tasse aeroportuali indicative, euro 350 per persona (da riconfermarsi al momento dell’emissione della biglietteria)


    La quota individuale di partecipazione comprende:
    voli intercontinentali di andata e ritorno da Milano o Roma con Cathay Pacific in classe speciale N –  5 voli domestici Qantas Airways –sistemazioni alberghiere come espressamente indicato nel programma di categoria 4 stelle (o 3 stelle a Kangaroo Island, Kakadu) –  noleggio auto per le tratte indicate nel programma – escursione dell’intera giornata a Kangaroo Island guida di lingua inglese e trasferimenti con veicolo fuoristrada 4×4 – volo regional express Adelaide/Kangaroo Island – ferry Kangaroo Island/Cape Jervis – trasferimento da Cape Jervis a Adelaide – mezza giornata di visita a Sydney con crociera nella baia con pranzo inclusa –  intera giornata di escursione alla barriera corallina – intera giornata di escursione alla foresta pluviale – visto di ingresso in Australia – 1 borsa da viaggio a coppia & guida turistica – assicurazione Allianz annullamento/medico/bagaglio.

    La quota individuale di partecipazione non comprende: tasse aeroportuali da riconfermarsi al momento dell’emissione della biglietteria – quota iscrizione – trasferimenti aeroporto/hotel e viceversa  – bevande, mance e spese extra di carattere personale – tutto quanto non espressamente indicato nella quota comprende.

    Cambio Aud / Euro a 1.62

    Richiesta informazioni

    Sei interessato a ricevere informazioni sulle nostre proposte di viaggio?

    Clicca sul pulsante sottostante per inviare la tua richiesta.

    Altri itinerari interessanti

    Australia

    Boomerang Australia – 14 giorni

    Tour individuale con Hotels 4 stelle, visite “in libertà” nelle città, qualche escursione ove necessario e 2 giorni di noleggio auto per visitare, in tutta

    Expo Dubai

    Ricevi gratuitamente la guida PDF con i nostri itinerari.

    Compila il form sottostante