Gran tour Nuova Caledonia, con auto a noleggio – 10 giorni

Gran tour Nuova Caledonia, con auto a noleggio – 10 giorni
Indice dei contenuti
    Add a header to begin generating the table of contents

    Tour individuale, realizzato con un’auto a noleggio, per visitare in libertà questa grande “Grande Terre” dagli innumerevoli spunti naturalistici.

    Un viaggio affascinante in “self drive”   che si conclude, con un breve soggiorno, sull’isola di Lifou. E’ naturalmente possibile estendere il soggiorno mare anche sull’ile des Pins.

    Il programma è un SOLO TOUR a cui andrà aggiunto, su richiesta, il costo del passaggio aereo dall’Italia, in base al periodo desiderato.

    Partenze giornaliere

    1° giorno: arrivo a Noumea

    Arrivo all’aeroporto internazionale di Tontouta. Assistenza da parte del corrispondente locale e trasferimento incluso in Hotel in città. Relax dopo il viaggio. Pernottamento in Hotel.

    2° giorno: Noumea

    Giornata libera per una visita della capitale e dei suoi dintorni. La baia che aveva indotto i primi europei a stabilirsi qui nel 1853 mantiene ancora oggi tutto il suo splendore. Lo testimonia la meravigliosa spiaggia della Baie des Citrons o l’Anse Vata, rinomate per l’ampia offerta di bar, ristoranti e negozi. Di fronte a queste baie domina l’îlot Maître e l’îlot Canard, raggiungibili in pochi minuti di navigazione.

    Poco più lontano l’îlot Amédée: meta di escursioni particolarmente apprezzata che ospita un faro storico del 19° secolo. Su questa isoletta è possibile fare snorkeling nel cuore di una riserva naturale protetta.

    3° giorno: Noumea –  Koné (270 km, circa 3 ore)

    Prima colazione in albergo. Ritiro dell’auto direttamente in Hotel (il tipo di auto sarà previsto in base al numero dei partecipanti). SI lascia la capitale per il nord del Paese.

    Lungo il percorso sosta alla distilleria Niaouli a Boulouparis. Il Niaouli è un albero comune in Nuova Caledonia e l’essenza viene utilizzata in profumi e medicinali. Possibilità di visitare il villaggio locale di Oua Tom.

    Arrivo a Koné nel pomeriggio, sistemazione in hotel. Nonostante a Koné ci sia una zona pianeggiante ricoperta da erba e savana per circa un terzo del territorio, e malgrado si possa addirittura trovare una spiaggia attrezzata a Foué, è proprio la presenza della Catena montuosa centrale a dominare questa località, in particolare l’emblematico massiccio di Koniambo o Gorobwau.

    4° giorno: Kone – Hienghene (120 km, circa 1 ora e mezza)

    Prima colazione in albergo. Si continua verso la Koné-Tiwaka, che collega la costa Est alla costa Ovest, diventata una vera e propria meta turistica grazie ai diversi paesaggi che attraversa e ai molteplici punti panoramici nelle numerose piazzole o aree di sosta attrezzate. Attraversando completamene la catena montuosa, questa strada costeggia splendidi fiumi e attraversa la più vasta foresta di pini del paese (con una superficie di oltre 3000 ettari).

    Dall’uscita del villaggio fino a Tao, la strada che costeggia il mare e affianca la montagna svela un paesaggio eccezionale dove si alternano cascate, piantagioni di cocco e foci di fiumi. Questa strada permette inoltre di arrivare fino al pittoresco traghetto della Ouaième, le cui sponde lussureggianti sono un piacere per la vista. Arrivando a Hienghène da sud si vedranno le imponenti scogliere calcaree di Lindéralique, alte fino a 60 metri. Arrivo a Koulnoue e visita del villaggio locale.

    Hienghène è una tappa da non perdere per gli amanti della natura. In questa regione, detta anche la culla dell’anima Kanak, la natura è stata particolarmente generosa: immaginate foreste di coralli, scogliere di pietra nera al centro della laguna, impressionanti cascate e una ricca vegetazione. L’aspetto culturale è fortemente presente a Hienghène: il villaggio ospita il centro culturale Goa Ma Bwarhat, dove vengono presentate arti e tradizioni kanak e regolarmente organizzati spettacoli tradizionali.

    5° giorno: Hienghene – Poindimié (80 km, circa 1 ora)

    Prima colazione in albergo. Proseguimento verso Poindimié, il punto centrale della costa orientale. Si percorrerà la strada costiera ammirando il paesaggio con i suoi fiumi, valli e la vista sulla laguna.

    Poindimié è il capoluogo simbolico della costa Est. Le varie vallate (Napoémien, Tchamba, Ina, Amoa, Névaho) presentano paesaggi molto suggestivi: tra cascate, percorsi in canoa nel fiume e passeggiate o a piedi, queste splendide valli verdeggianti figurano tra le mete imperdibili della regione. Anche la costa oceanica di questo comune si rivela altrettanto interessante. La zona marittima fa parte della “Zona Costiera Nord e Est”, iscritta nella lista del patrimonio mondiale dell’UNESCO.

    6° giorno: Poindimié – Sarraméa (200 km, circa 2 ore e mezza)

    Prima colazione in albergo. Prima di attraversare la montagna verso Fruit Bat Pass (Col des Roussettes), suggeriamo di fermarsi alla cascata di Ba. Arrivo a Bourail, visita della spiaggia e della “Roche Percée”. Questo enorme monolite di quarzo duro, scolpito dalle onde e inclinato alla base, è noto col nome di Bonhomme in virtù della sua somiglianza con la testa di un uomo, visto di profilo con un cappello in testa.

    Visita alla Baie des Tortues, una bella spiaggia delimitata da alberi di pino. Arrivo a Sarraméa. Pernottamento in Hotel.

    Circondata dai monti come la vicina Farino, Sarraméa è un villaggio di montagna situato nel mezzo della Catena Centrale della Grande terre, 120 km a nord di Nouméa. Per gli amanti della natura, questa località offre un meraviglioso contesto verde e floreale, principale attrazione turistica locale. Table Unio è il punto più alto di questo comune (1600 metri) nonché una delle principali mete per passeggiate a piedi o a cavallo, oltre alla piana di Dogny dove ogni anno viene organizzata una corsa a piedi che riscuote sempre un grande successo. Per rinfrescarsi dopo una lunga passeggiata, l’ideale sono certamente le acque della Cuve Feillet, un bacino naturale proprio ai margini del bosco.

    7° giorno: Sarramea – Noumea (120  km, circa 1 ora e mezza) – Lifou (40 minuti)

    Prima colazione in hotel. Mattinata libera. Pomeriggio rientro a Noumea. Rilascio dell’auto e volo per Lifou. Questa antico atollo corallino è una vasta pianura coperta da boschi. Da nord a sud dell ‘isola, le scogliere sono ricche di grotte che portano al mare, mentre a Occidente e Oriente si trovano magnifiche spiagge.  All’arrivo a Lifou, trasferimento in Hotel. Pernottamento.

    8° e 9° giorno: isola di Lifou

    Prima colazione e pernottamento in Hotel. Due giornate libere per visitare l’isola.

    Come le altre Iles Loyauté (le isole della Lealtà), anche Lifou è situata un centinaio di km a est della Grande Terre. E proprio come tutte le isole o isolette sparpagliate in questo contesto, anche Lifou è formata da coralli emersi e ricoperti da una densa vegetazione. Con le sue lunghe spiagge di sabbia bianca, le sue grotte e scogliere ma anche con le sue incantevoli acque cristalline, offre incredibili opportunità per immersioni ed escursioni. Quest’ampia gamma di paesaggi rispecchia perfettamente la natura degli abitanti di quest’isola: calorosi, aperti e sempre pronti ad accogliere cordialmente i visitatori.

    Qui più che nelle altre isole dell’arcipelago la varietà dei siti naturali invita veramente i visitatori alla scoperta di località e fondali marini. Oltre a godervi spiagge, scogliere, baie (tra cui quella di Chateaubriand è la più nota) e cale (tra cui Peng, con la sua spiaggia bianca e le sue grotte), avrete la possibilità di allontanarvi da riva per esplorare le acque cristalline nei punti di immersione, al largo della tribù di Hunëtë.

    10° giorno: Lifou – Noumea (40 minuti)

    Prima colazione. In giornata trasferimento all’aeroporto e partenza con volo per Noumea.

    Quotazione su richiesta, in base al numero dei partecipanti.

     

     

    Richiesta informazioni

    Sei interessato a ricevere informazioni sulle nostre proposte di viaggio?

    Clicca sul pulsante sottostante per inviare la tua richiesta.

    Altri itinerari interessanti