Essenze di Israele + deserto del Negev ed Eilat – 12 giorni (tour privato con autista/guida locale)

Tour da Tel Aviv al lago di Tiberiade a Gerusalemme, realizzato con visite “su base privata con autista/guida locale parlante italiano”. Partenze giornaliere, alberghi di categoria 4 stelle e 5 stelle nel deserto del Negev.

L’itinerario proposto è una “idea di viaggio” da realizzarsi “su misura” secondo le proprie esigenze ed interessi visitando Israele. Potrà essere arricchito nelle visite ed anche prevedendo hotels di categoria superiore. Suggerimenti e quotazioni su richiesta.

La proposta è un “solo tour” a cui si dovrà aggiungere il volo dall’Italia; quotazioni e disponibilità su richiesta in base alla data prescelta.

1° giorno – arrivo a Tel Aviv

Arrivo a Tel Aviv e trasferimento privato in città con autista parlante inglese. Sistemazione per 2 notti presso “Prima Hotel Tel Aviv 4*” o similare. Pernottamento.

2° giorno – Tel Aviv, la città e l’architettura Bauhaus

Prima colazione e pernottamento in Hotel. Giornata dedicata alla vista della città, su base privata e con guida parlante italiano.

Neve Zedek è stato il primo quartiere ad essere costruito fuori dalle antiche mura di Jaffa, qui si trovano eleganti edifici ed il mercato Shuka Cermel. Quindi Rotschild boulevard, centro anche della architettura Bauhaus, che si sviluppò negli anni ’30 e grazie al quale si contano in città oltre 4.000 edifici, per questo la città è patrimonio dell’umanità Unesco.

Quindi la zona dell’Università dove si potrà vedere la Sinagoga e visitare (tempo permettendo) il Beth Hatefutsoth Museum, che contiene le testimonianze della diaspora ebraica. La città ospita anche numerose gallerie d’arte in Gordon Street che promuovono opere di artisti israeliani.  Old Jaffa è il cuore antico della città. Anticamente era uno dei porti più importanti del Mediterraneo. Qui si trovano molti caffè e ristoranti.

3° giorno – Cesarea – Acri – Lago di Tiberiade

Prima colazione in Hotel. Incontro con l’autista/guida parlante italiano e partenza per il tour verso la Galilea (e che poi vi condurrà fino a Gerusalemme) con veicolo su base privata.

Prima tappa lungo la costa è Cesarea Marittima, porto romano realizzato da Re Erode e residenza dei procuratori romani, tra cui Ponzio Pilato. Visita dei resti della città romano-bizantina prima di proseguire per Haifa, centro industriale costruito sul Monte Carmelo, con una sosta per godere della vista panoramica sulla baia e sul centro mondiale della fede Ba’hai con i suoi stupendi giardini. Visita di San Giovanni d’Acri (Akko) antico porto capitale del Regno Crociato dopo la caduta di Gerusalemme. Del suo passato più recente rimangono alcuni resti nella città vecchia: le porte della terra e del mare e soprattutto la cittadella sotterranea di epoca crociata, le mura e la grande moschea di epoca turca che sorge sul luogo della chiesa dedicata a San Giovanni.

Prima di raggiungere il lago, tappa a Nazareth dove si trova la Basilica dell’Annunciazione costruita nel 1969 sui resti di un’antica chiesa bizantina che venerava il luogo in cui Gesù visse i suoi primi anni con Maria e Giuseppe. Al piano terra si trova la famosa Grotta dell’Annunciazione, considerata dai cristiani come la casa d’infanzia della Vergine Maria.

Arrivo nel tardo di pomeriggio sul Lago di Tiberiade. Sistemazione per 2 notti presso “Gomeh by Isrotel 4*” o similare. Pernottamento.

4°giorno – la Galilea: Safed e Cafarnao

Prima colazione e pernottamento in Hotel. Giornata di visite sempre veicolo privato ed autista/guida parlante italiano.

Safed, una bella città in collina, dove abitavano i clan sacerdotali studiosi della Bibbia allo scoppiare della rivolta giudaica nel 66 d.C.. In seguito divenne centro di studi biblici e da qui, ricercando il senso allegorico di tutta la Bibbia, ebbe origine la Cabala. Tappa a Cafarnao, citata nel Nuovo Testamento come la casa di Gesù prima di arrivare alla baia di Tabgha, luogo di molti eventi descritti nei Vangeli, tra i quali la moltiplicazione dei Pani e dei Pesci. Proseguimento per il Monte delle Beatitudini. Al termine della visita, rientro in albergo.

5° giorno –   da Tiberiade a Gerusalemme

Prima colazione in Hotel. Si continua sempre con veicolo privato ed autista/guida parlante italiano per Beit Shean nel sud della Galilea. Qui si trovano i resti di un antichissimo insediamento che risale addirittura al 3500 a.C.

I resti oggi visibili si trovano nella valle che scende verso il Giordano, e sono un teatro di epoca romana, un tempio, un ninfeo, una via colonnata, terme bizantine. Si attraversa la valle in cui scorre il fiume Giordano e si estende dal mare di Galilea a nord fino alla sponda settentrionale del mar Morto a sud. Il fiume è meta di numerosi pellegrinaggi da parte di cristiani ed ebrei poiché lungo il corso vengono commemorati i fatti biblici del battesimo di Gesù, la predicazione di Giovanni Battista, il passaggio di Elia e il suo rapimento in Cielo su un carro di fuoco e il passaggio del Giordano da parte degli israeliti per entrare nella terra promessa.

Nel pomeriggio si arriva a Gerusalemme, la capitale mistica delle tre religioni più importanti del mondo. Sistemazione per 3 notti presso il “Prima Kings Hotel 4*” o similare. Pernottamento.

6° – 7° giorno – Gerusalemme, Città vecchia e Città Nuova

Prima colazione e pernottamento in Hotel. Due giornate da dedicare alla visita della città sempre con la guida privata.

Segnaliamo che l’ordine delle visite potrà essere modificato dalla guida in funzione degli orari di apertura/chiusura, di code per l’attesa ai siti ecc. la visita alla Città Vecchia sarà effettuata a piedi e con l‘ausilio di taxi (se necessari e da pagarsi direttamente in loco), mentre per la città nuova e Betlemme con auto privata.

 La Città Nuova con il Museo di Israele che accoglie il Santuario del Libro ove sono conservati e custoditi i Rotoli del Mar Morto rinvenuti nella località di Qumran. Quindi visita al Museo dell’Olocausto (lo Yad Vashem) costituito da un gruppo di edifici che conservano la memoria degli eventi storici. Proseguimento per Betlemme luogo di nascita di Gesù e dove sorge la Basilica e Grotta della Natività. Qui siamo in territorio palestinese e la visita verrà effettuata con una guida locale (parlante inglese o italiano se disponibile).

La Città Vecchia con i suoi quartieri dove troviamo, a breve distanza l’uno dall’altro, alcuni fra i maggiori centri di spiritualità per Ebrei, Cristiani e Musulmani. Visita al Muro occidentale, detto anche Muro del Pianto, luogo di preghiera e di pellegrinaggio diventato dopo il 1967 una specie di sinagoga a cielo aperto. Si continua con il bazar per poi prendere la Via Dolorosa ed arrivare al Santo Sepolcro, il luogo più santo della Cristianità, con le sue diverse cappelle. Lungo il cammino si potranno visitare le numerose cappelle e chiese della città vecchia.

Quindi la Cupola della Roccia, da cui, secondo i fedeli dell’Islam, Maometto sarebbe asceso direttamente al cielo per sedere accanto ad Allah. Salita al Monte degli Ulivi per un bellissimo panorama su Gerusalemme.

8° giorno – Gerusalemme – Khan Al Hatruri – Qumran – deserto del Negev

Prima colazione. Partenza da Gerusalemme, sempre con autista/guida privato per raggiungere Khan Al Hatruri (“il luogo del Buon Samaritano”) per la visita al piccolo ma interessante museo locale con dei bei mosaici, ospitato nelle rovine di un antico caravanserraglio.  Ripresa del percorso con bel panorama sul canyon di Wadi Al Kelt dove svetta il monastero di San Giorgio (non sempre visitabile).

Non lontano si trova Gerico, considerata tradizionalmente come uno dei più antichi insediamenti umani, risalente ad 8000 anni prima della nascita di Cristo ed importante luogo sia nell’Antico che nel Nuovo Testamento.  Proseguimento per raggiungere Qumran, località famosa per il ritrovamento di quelli che  sono noti nel mondo come i rotoli del Mar Morto, che secondo la tradizione conterrebbero i versetti dell’Antico Testamento (segnaliamo che i visitatori non potranno entrare nelle grotte, dove in passato sono stati ritrovati i Rotoli del Mar Morto, ma sarà possibile vederle da molto vicino e conoscerne la storia attraverso delle didascalie che ne indicano la posizione). 

Al termine della visita del sito, ultimo tratto di strada per arrivare nell’area del deserto a Mitzpe Ramon. Sistemazione per 2 notti presso l’Hotel “Beresheet by Isrotel Exclusive 5*”, pernottamento.

9° giorno – Deserto del Negev e Parco Nazionale di Ein Avdat

Prima colazione. Giornata dedicata al deserto. Ora, Israele è piccolo. Pensare che ci stia dentro una cosa così grande come il  “makhtesh” (Il cratere”)  è difficile da capire. A scrutarlo dal belvedere di Mitzpe Ramon, la tranquilla cittadina sul suo bordo, sembra semplicemente sterminato. Pare il cratere di un vulcano estinto o il buco lasciato da un gigantesco meteorite. Invece è l’opera lenta dell’acqua di milioni di anni fa che scavò, scavò, scavò in maniera irregolare, quasi circolare ­– fenomeno unico al mondo, esiste solo nel Negev.

Bella e potente vertigine: in ampiezza e anche in altezza. Sembra di stare in Arizona, sull’orlo di un canyon.  Si visita il centro informazioni del cratere di Makhtesh Ramon per poi proseguire verso il parco nazionale di Ein Avdat:  una gola di calcare bianco dalle varie stratificazioni che racchiude lo Wadi Zin che si inoltra tra acacie e pistacchi fino a una miracolosa sorgente sotto i pioppi.  A qualche chilometro d’auto, invece, uno sperone roccioso conserva l’acropoli ocra di Avdat, città nabatea dove transitava la Via dell’incenso. Passeggiata tra le sue rovine che sono Patrimonio Unesco dal 2005.   Ritorno in albergo per il pernottamento.

10° giorno – la vita del Kibbutz – Il Mar Rosso 

Prima colazione.  Si visiteranno in mattinata il kibbutz di Neot Semadar: costituito alla fine degli anni ’80 nella parte meridionale del deserto del Negev su un precedente insediamento abbandonato, ospita una comunità che si dedica alla coltivazione di vigneti ed alla creazione di gioielli… un connubio partcolare. Tappa anche al kibbutz Lotan : queste sono vere e proprie oasi nel deserto con tecnologia ed arte e non mancano spunti architettonici decisamente insoliti.  

Dirigendosi ancora più a sud, si arriva alla punta estrema del territorio israeliano ad Eilat, unica stazione balneare del paese affacciata sul Mar Rosso. Sistemazione per 2 notti ad Eilat, Hotel cat 4*. Pernottamento.

11° giorno – La Valle di Timna ed Eilat 

Prima colazione. Escursione in mattinata nei dintorni di Eilat alla Valle di Timna, surreale riserva naturale dove per milioni di anni vento e acqua hanno scolpito la roccia fino a creare delle vere e proprie opere d’arte. Funghi di pietra, archi naturali e colonne a forma di sfinge creano un paesaggio decisamente singolare. All’opera della natura si somma anche l’opera dell’ingegno umano: qui troviamo infatti alcune delle più antiche miniere di rame della storia del mondo, con cunicoli e pozzi scavati nella roccia, antichi forni per la fusione del rame, resti di villaggi e templi ad uso dei minatori. Ci sono anche le rovine di un tempio, a Timna: è dedicato a Hathor, antica dea egizia….. il Nilo infatti  è dietro l’angolo. E questo era un ottimo posto dove far scorta di rame.

12° giorno – partenza da Eilat

Prima colazione e trasferimento in aeroporto ad Eilat.

 

dal 10.01.23 al 31.05.23

Quota individuale di partecipazione
-con 2 partecipanti, a partire da euro 8.850 per persona
-con 4 partecipanti, a partire da euro 6.180 per persona

Quota di iscrizione, euro 80 per persona

La quota individuale di partecipazione comprende: trasferimento all’arrivo a Tel Aviv – sistemazione negli Hotel indicati o similari (categoria 4 stelle o 5 stelle nel deserto del Negev) con prima colazione ovunque – visite come da programma con guida locale parlante italiano privata, effettuate a piedi (a Tel Aviv e Gerusalemme Città Vecchia) e con trasporto con veicolo privato per il tour indicato tra le varie località – escursione a Betlemme con altra guida e veicolo (trattandosi di territorio palestinese).

La quota non comprende: voli dall’Italia a Tel Aviv e viceversa – assicurazione annullamento/spese mediche/bagaglio – pranzi/cene – mance.

Cambio usd/euro a 1.07

Stagione consigliata

  • Autunno (Ottobre-Dicembre)
  • Inverno (Dicembre-Marzo)
  • Primavera (Marzo-Giugno)

Durata

  • Fino a 8 giorni

Voli

I voli internazionali per questa destinazione non sono inclusi e verranno quotati a parte.

Fascia di prezzo

Week end a Gerusalemme – 4 giorni

Itinerario per un “soggiorno libero” a Gerusalemme con possibilità di scegliere tra vari alberghi di diversa categoria e di organizzare le visite per conto proprio...

Week end a Tel Aviv – 4 giorni

Itinerario per un “soggiorno libero” a Tel Aviv con possibilità di scegliere tra vari alberghi di diversa categoria e di organizzare le visite per conto...

Entra nel nostro mondo di viaggi

Ricevi idee e spunti per organizzare il tuo prossimo viaggio. Solo informazioni utili, niente SPAM e ti cancelli quando vuoi con 2 click.

Documento informativo sulla Privacy